Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'industria cinematografica di Hollywood nell'era di Internet. La strategia della Warner Bros. per il lancio di The Matrix Reloaded

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 Il primo argomento sostiene che la battaglia tra le multinazionali della comunicazione per i dollari che i consumatori americani destinano ai divertimenti mediatici si è fatta più cruenta, facendo aumentare i costi di immagine e di marketing. La seconda spiegazione è racchiusa nelle parole “pirateria informatica”, un argomento sul quale ci si soffermerà a lungo nel terzo capitolo. Infine, una terza spiegazione per la contrazione del profitti risiede nelle scelte dei manager di Hollywood. The Economist sostiene che chi dovrebbe essere concentrato sulla produzione di qualcosa per cui i consumatori dovrebbero essere invogliati a pagare è stato invece fuorviato dal suo lavoro principale per rincorrere nuove e più redditizie forme di distribuzione. Si sarebbe perciò persa una visione di insieme del processo produttivo e un’attenzione particolare sulla componente creativa per porre l’accento sulla consegna del prodotto. Si procede, pertanto, all’esposizione della struttura distributiva di Hollywood, analizzando le finestre di esposizione.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Melles Di Fazio

Anteprima della tesi: L'industria cinematografica di Hollywood nell'era di Internet. La strategia della Warner Bros. per il lancio di The Matrix Reloaded, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giuseppe Melles Di Fazio Contatta »

Composta da 543 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5305 click dal 18/05/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.