Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La responsabilità del produttore di sigarette

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1: Evoluzione della responsabilità civile 9 In termini generali l’espressione responsabilità racchiude in sé il concetto di soggezione alle conseguenze sfavorevoli della propria condotta. Il responsabile è identificato in colui il quale subisce in primis le conseguenze di una sua azione o di una sua omissione. Al fine di configurare una responsabilità, però, quest’azione, od omissione, deve essere confliggente con la norma. Cosicché si parlerà di responsabilità morale, politica o giuridica in base alla natura, morale, politica o giuridica, della norma violata dal trasgressore. La differenza tra queste tre diverse figure di responsabilità risiede nel fatto che solo la responsabilità giuridica è una “responsabilità propria”, rispetto alle altre, dette “responsabilità improprie”, giacché solo in seguito alla violazione dell’obbligo giuridico scatta una sanzione correlativa a tale obbligo. Un atto umano è illecito, e dunque idoneo a far sorgere una responsabilità civile del suo autore, nel momento in cui va a contrastare con quelli che sono i doveri imposti al singolo dalla convivenza sociale, sia nell’interesse superiore della collettività, sia al fine di tutelare i consociati stessi.

Anteprima della Tesi di Antonello Iovane

Anteprima della tesi: La responsabilità del produttore di sigarette, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Antonello Iovane Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3630 click dal 21/05/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.