Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Business Combinations e Impairment Test: il caso Entrium - Bipop

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Introduzione. 17. Livelli di valore Una volta compreso a quale standard di valore fa riferimento l’Impairment Test, ci si domanda a quale livello di valore esso appartenga, ovvero se si riferisca a valori di controllo o di minoranza, e ancora se dotati o meno di negoziabilità. La letteratura italiana ed europea in merito di Impairment Test non ha ancora approfondito questo punto, rimandando invece all’esperienza americana. In particolare, la Mercer Capital 12 , nota società di consulenza americana, fornisce un utile contributo in tema di analisi degli standard e dei livelli di valore con riguardo all’Impairment Test proposto dagli US-GAAP (del tutto simile a quello proposto dagli IAS). Secondo l’analisi tale società di consulenza si possono identificare tre livelli di valore storicamente accettati ed utilizzati: ‰ Valore di Controllo: si riferisce al valore dell’impresa nella sua totalità. A questo livello il valore è funzione degli enterprise cash flow attesi dall’azionista di controllo. Recentemente la dottrina ha iniziato a evidenziare due sottolivelli, differenziando tra acquirente strategico e acquirente finanziario; ‰ Valore di Minoranza Negoziabile: si riferisce a quote di minoranza, cui manca il controllo, ma dispone del beneficio della liquidità come se fosse liberamente negoziabile in un mercato attivo. A questo livello il valore è funzione dei cash flow attesi, il cui beneficio è disponibile attraverso il meccanismo del public securities markets; ‰ Valore di Minoranza Non-Negoziabile: si riferisce a quote di minoranza, cui manca non solo il controllo, ma anche la liquidità di mercato. A questo livello il valore è funzione dei cash flow attesi a beneficio dei soci di minoranza, a loro volta conseguenza dei cash flow dell’impresa. 12 Ci si riferisce alla seguente pubblicazione: Mercer Capital, Valuation for Impairment Testing, Peabody Publishing, LP.

Anteprima della Tesi di Alessandro Lazzati

Anteprima della tesi: Business Combinations e Impairment Test: il caso Entrium - Bipop, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alessandro Lazzati Contatta »

Composta da 307 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5154 click dal 25/05/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.