Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quasi come Gian dei Brughi. Valore pegagogico e funzione della lettura ad alta voce nella scuola elementare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Questo lavoro si pone essenzialmente due obiettivi: in primo luogo definire che cos’è la lettura ad alta voce e indagare quali resistenze hanno finora impedito a questo tipo di lettura di diventare uno strumento strategicamente importante nella didattica quotidiana della scuola elementare italiana, nonché individuare i motivi che fanno della lettura oralizzata un mezzo privilegiato per sviluppare e sostenere il desiderio di lettura nei bambini; in seconda battuta analizzare un progetto specifico di lettura ad alta voce (LAV) e verificarne i risultati. Chi scrive si considera un maestro-leggistorie e da alcuni anni utilizza proficuamente la lettura ad alta voce nella pratica scolastica quotidiana con le proprie classi e anche, occasionalmente, in biblioteche e scuole dove è invitato a realizzare le sue performance di lettura espressiva. La presa di coscienza della forza intrinseca di questo semplice strumento è stata lenta ma progressiva, favorita dalla passione per la lettura individuale e da una formazione come attore amatoriale (che ha permesso di superare l’ostacolo più grande che solitamente un insegnante si trova di fronte: il dubbio di non possedere adeguate competenze tecniche atte a svolgere ciò che ha in mente). Così la risorsa lettura ad alta voce, da nascosta che era, si è potuta disvelare in tutte le sue notevoli potenzialità, come cercheremo di esplicitare in questa dissertazione. Prima di illustrare il piano di lavoro della tesi, però, ci sembra indispensabile motivarne il titolo, apparentemente piuttosto bizzarro. Gian dei Brughi è un personaggio de Il barone rampante di Italo Calvino, vi compare (e …scompare, dacché sarà impiccato) nel XII capitolo, che costituisce quasi un racconto nel romanzo. Gian è un brigante che si annoia durante le eterne giornate passate alla macchia nella foresta di Ombrosa.

Anteprima della Tesi di Gianni Trezzi

Anteprima della tesi: Quasi come Gian dei Brughi. Valore pegagogico e funzione della lettura ad alta voce nella scuola elementare, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gianni Trezzi Contatta »

Composta da 217 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8273 click dal 25/05/2004.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.