Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quasi come Gian dei Brughi. Valore pegagogico e funzione della lettura ad alta voce nella scuola elementare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Grazie a Cosimo, il giovane nobile che ha scelto di vivere sugli alberi, scopre i libri e diviene un lettore voracissimo, prototipo dell’appassionato di romanzi: Gian dei Brughi, intanto, sdraiato sul suo giaciglio, gli ispidi capelli rossi pieni di foglie secche sulla fronte corrugata, gli occhi verdi che s’arrossavano nello sforzo della vista, leggeva leggeva muovendo la mandibola in un compitare furioso, tenendo alto un dito umido di saliva per essere pronto a voltare la pagina. Alla lettura di Richardson, una disposizione già da tempo latente nel suo animo lo andava come struggendo: un desiderio di giornate abitudinarie e casalinghe, di parentele, di sentimenti familiari, di virtù, d’avversione di malvagi e di viziosi. Tutto quel che lo circondava non lo interessava più, o lo riempiva di disgusto. Non usciva più dalla sua tana tranne che per correre da Cosimo a farsi dare il cambio del volume, specie se era un romanzo in più tomi ed era rimasto a mezzo della storia. Viveva così, isolato, senza rendersi conto della tempesta di risentimenti che covava contro di lui anche tra gli abitanti del bosco un tempo suoi complici fidati, ma che ora s’erano stancati di tenersi tra i piedi un brigante inattivo, che si tirava dietro tutta la sbirraglia 1 . 1 I. Calvino, Il barone rampante, Mondadori, Milano 1993, pp. 112-113. Un dato curioso relativo allo scrittore inglese citato nel brano: Samuel Richardson (1689-1761) è l’autore di Pamela, un romanzo epistolare che fino a non molto tempo fa era conosciuto solo dagli studenti di lingue e pochi altri (per esempio, gli amanti di Goldoni, che riprese le vicende narrate nel libro nella sua commedia Pamela nubile), ma che recentemente ha raggiunto importanti livelli di vendita in quanto principale fonte d’ispirazione di un teleromanzo, grande successo televisivo di questo inizio del 2004. Un gentile funzionario della casa editrice del romanzo, contattato telefonicamente, ha comunicato queste cifre, su cui ci sarebbe da riflettere: Pamela ha avuto tre ristampe dal 1995, per una tiratura complessiva di 12.000 copie; dal gennaio del 2004 (dunque in poco più di tre mesi) le edizioni sono state ben dieci per una tiratura totale di 55.000 copie! E’ bastato aggiungere una fascetta al libro, con l’indicazione che da quel romanzo era stata tratta la fortunata trasposizione televisiva, per vederne quintuplicare le vendite in brevissimo tempo. Eh sì, l’Italia che “legge” è anche caratterizzata da fenomeni come questo.

Anteprima della Tesi di Gianni Trezzi

Anteprima della tesi: Quasi come Gian dei Brughi. Valore pegagogico e funzione della lettura ad alta voce nella scuola elementare, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gianni Trezzi Contatta »

Composta da 217 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8268 click dal 25/05/2004.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.