Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sistema LOKAYATA: analisi delle principali scuole materialistiche indiane

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 avrebbe fatto questo per impedire ai demoni di nuocere ad Indra. La scienza da lui insegnata -il lokàyata appunto- era un saper volutamente sbagliato. Naturalmente questo non rendeva onore al pensiero materialistico, ma era il modo migliore per salvare il brahmanesimo. Tucci dà un’interpretazione singolare e mai pensata prima: oggi si è concordi nel sostenere la ragionevolezza di questa teoria. Ho preferito riportare ora questa informazione al fine di cogliere fin da questo momento l’importanza della figura di Bçhaspati e la complessità delle questioni sorte nell’analizzare da vicino il pensiero materialistico. Fatta questa precisazione, riporto nuovamente gli inni contenuti nel ègveda a lui dedicati. Nel secondo mandala, ritroviamo preghiere al purohita. Ancora si chiede protezione, distruzione dei nemici. Bçhaspati dispensa i beni a chi li merita, punisce l’ira e gli avversari. 2. Bçhaspati, destroyer of the Asuras, through thee, the intelligent gods have obtained the sacrifical portion: in like manner as the adorable sun generates the (solar) rays by his radiance, so art thou the generator of all prayers. 3. Having repelled revilers, and (dispersed) the darkness; thou standest, Bçhaspati, on the radiant chariot of sacrifice, (which is) formidable (to foes), the humiliator of enemies, the destroyer of evil spirits, the cleaver of the clouds, the attainer of heaven. 4. Thou leadest men, Bçhaspati, by virtuous instruction; thou preservest them (from calamity): in will never overtake him who presents (offerings) to thee: thou art the afflicter of him who hates (holy) prayers; thou art the punisher of wrath: such is thy great mightiness. 6. Thou, Bçhaspati, art our protector, and the guide of (our) path; (thou art) the discerner (of all things): we worship with praises for thy adoration: may his own precipitate malice involve him (in destruction) who practises deceit against us. 8. Bçhaspati, defender (from calamity), we invoke thee, the protector of our persons, the speaker of encouraging words, and well disposed towards us: do thou destroy the revilers of the gods: let not malevolent attain supreme felicity.

Anteprima della Tesi di Alessandra Ballin

Anteprima della tesi: Il sistema LOKAYATA: analisi delle principali scuole materialistiche indiane, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessandra Ballin Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1001 click dal 31/05/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.