Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli per i supermercati on-line: un confronto fra casi italiani ed esteri

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 3. Internet e i costi di transazione Il concetto di costi di transazione è stato introdotto per la prima volta da Coase nel 1937 per spiegare l’esistenza delle imprese, anche se questo tema è stato sviluppato soprattutto da Williamson dalla seconda metà degli anni Settanta. Contrapposti ai neoclassici che sostengono il ruolo del mercato come miglior allocatore di risorse sono i teorici dei costi di transizione che rispondono al problema innanzitutto affermando che “le imprese esistono perché grazie alla loro struttura e organizzazione coordinano meglio un certo numero di transazioni” [2] che se coordinate dal mercato comporterebbero costi più elevati dovuti soprattutto alla carenza di informazioni. Perciò possiamo distinguere due modalità alternative di governo delle transazioni: il mercato e l’organizzazione interna (o gerarchia). Le teorie sui costi di transizione si pongono l’obiettivo di ricercare quale sia la modalità di governo migliore che permetta la riduzione dei costi di transazione, avendo come fine ultimo la massimizzazione dell’efficienza. Il costo totale di una transazione è costituito da due componenti, il costo di produzione e il costo di transazione, che è dato dalla somma dei costi di contatto, contratto e controllo. Secondo Williamson i costi di produzione sono più bassi nel mercato per le economie di scala difficili da raggiungere nell’ambito della singola impresa. Ma se la transazione avviene sul mercato l’impresa deve affrontare dei costi aggiuntivi per il controllo delle attività svolte all’esterno, e per la gestione del rapporto contrattuale e del relativo contenzioso.

Anteprima della Tesi di Marco Penzo

Anteprima della tesi: Modelli per i supermercati on-line: un confronto fra casi italiani ed esteri, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Penzo Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3561 click dal 14/06/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.