Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio del meccanismo di formazione di cluster d'oro mediante spettroscopia ottica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 dove: Η ∋ è la variazione del potenziale redox Θ è il volume molare medio r è il raggio delle nanoparticelle z è il numero atomico F è la costante di Faraday. Questo effetto è talmente rilevante su scala nanometrica che anche i metalli nobili risultano ossidabili. ξ Riduzione della conducibilità, infatti, i nanocluster metallici, al contrario del metallo massivo di partenza, sono cattivi conduttori di calore ed elettricità se hanno dimensioni inferiori ad una data dimensione limite. ξ Incremento non lineare con la superficie delle proprietà catalitiche al punto che i metalli catalitici allo stato iperfine divengono supercatalitici. Tale effetto è dovuto all’incremento della frazione di atomi sugli spigoli e sui vertici rispetto a quelli presenti sulle facce al diminuire delle dimensioni delle particelle. La figura 1- 1 da un’idea dell’entità del fenomeno ed è stata ottenuta considerando la frazione di atomi (sul totale) presenti sulle facce, sugli spigoli e sui vertici di un cluster di forma ottaedrica

Anteprima della Tesi di Raffaele Salvati

Anteprima della tesi: Studio del meccanismo di formazione di cluster d'oro mediante spettroscopia ottica, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Raffaele Salvati Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1126 click dal 03/06/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.