Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trattamento del dolore oncologico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Fisiopatologia del dolore e sindromi dolorose neoplastiche Vista la notevole varietà di situazioni che possono causare dolore, è opportuno soffermarsi sull’aspetto diagnostico per rilevare la natura del dolore e i meccanismi patogenetici e fisiopatologici che segue. Sotto un profilo generale il dolore può essere suddiviso in due gruppi: - dolore da cause organiche - dolore da cause psicologiche Il dolore da cause organiche, si può a sua volta distinguere in dolore nocicettivo superficiale, dolore profondo o viscerale e dolore neurologico o neuropatico. Il dolore nocicettivo superficiale somatico è quel dolore che possiamo avvertire in relazione a un trauma, una ferita o un’ustione superficiale. L’elevato numero di nocicettori, e la ricca innervazione sensitiva che sono presenti a livello somatico, consentono un idonea localizzazione delle stimolazioni dolorose. Questo dolore induce riflessi di allontanamento dalla causa che lo ha generato e si accompagna all’integrità del sistema nocicettivo e all’attivazione dei fattori di modulazione del dolore. Gli stimoli in grado di evocare il dolore superficiale vengono trasmessi al sistema nervoso centrale da fibre nervose Adelta e C. Il dolore nocicettivo profondo può essere somatico o viscerale. Il dolore viscerale è dovuto all’interessamento di organi cavi, sierose, vasi sanguigni, legamenti e mesi. E’ un dolore poco localizzato, spesso diffuso e, a volte, irradiato a distanza. La scarsa localizzazione del dolore viscerale si spiega col ridotto numero di recettori dolorifici e con l’esigua innervazione sensitiva dolorifica delle strutture viscerali.

Anteprima della Tesi di Gianluigi Morello

Anteprima della tesi: Trattamento del dolore oncologico, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Gianluigi Morello Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13895 click dal 07/06/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.