Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Libertà di scuola. Scuola di libertà. Scuola pubblica e scuola privata nel dibattito dell'Assemblea Costituente

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Non per nulla proprio il pontefice Pio XI aveva dichiarato pubblicamente nel '29 che l'accordo dell'11febbraio era stato possibile per via dei negoziati in segreto tra lui e Mussolini, senza che vi si opponessero "le male volontà dei liberali" 6 . Era ben presente il timore di un ritorno ai conflitti del passato che avevano trovato origine e alimento nel sistema di separazione sancito dalla dichiarazione di un ministro liberale come il Cavour che, al Parlamento subalpino del 25 marzo 1861, in base al grande principio “Libera Chiesa in libero Stato” proclamava la volontà di dare alla Chiesa cattolica: ... quella libertà...chiesta invano da tre secoli a tutte le grandi potenze cattoliche...per mezzo di concordati... Cavour mutuava la sua formula dalla raccolta di saggi L'Eglise libre dans l'Etat libre del francese Montalambert che negli anni intorno al 1830 aveva partecipato con uomini come il Lamennais e il Lacordaire al famoso movimento dell'Avenir per reagire al Concordato napoleonico del 1801, sostenendo che la libertà di diritto comune è sufficiente alle esigenze della Chiesa cattolica. A seguito di ciò il Lamennais venne condannato dalla Chiesa, mentre il Montalembert poté continuare a scrivere, non senza aver prima compiuto atto di sottomissione alla Chiesa stessa 7 . 6 Ibidem. 7 Cfr. Vezio Crisafulli, I rapporti tra lo Stato e la Chiesa, in “Rinascita”, a. IV, n. 1-2, 1947, p. 14. Il Lamennais ebbe tra i liberali italiani molti simpatizzanti che portarono il tema della libertà d’insegnamento nelle aule parlamentari e sulle principali riviste che animarono il dibattito nel corso del nostro Risorgimento, tra loro: Lambruschini, Gioberti, Cavour, Balbo, Farini, Berti e Spaventa.

Anteprima della Tesi di Giovanni Fioravanti

Anteprima della tesi: Libertà di scuola. Scuola di libertà. Scuola pubblica e scuola privata nel dibattito dell'Assemblea Costituente, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giovanni Fioravanti Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4938 click dal 15/06/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.