Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nietzsche, la Liguria e Genova: i luoghi come archetipi.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

21 Al di sopra di tutto questo è un continuo parlottare, un ridere delle ragazze che sbattono, camminando, le ciabatte di legno: l’antico, irrequieto focoso cuore d’Italia. E ancora più giù, più vicino al mare, bettole, taverne, marinai, il porto, barili, argani, sollevatori, foreste di alberi di navi e …. Sopra di esse, fumando e velando l’azzurro del cielo con ciuffi grigi di ardesia passano lentamente le navi. Guardando il porto di Genova, si può sognare l’India, l’Australia, Ceylon, le lingue incomprensibili, la gente di carnagione scura, l’Asia enigmatica…si accende il desiderio dello sconfinato e si mette in moto la fantasia geografica. Non per nulla Colombo era oriundo di Genova, anch’egli probabilmente attratto da queste sconfinate vie marittime, che al tempo suo sembravano pazzia, fantasia, mentre adesso le navi partono tranquille con gli emigranti da Genova e arrivano col carbone e il grano a Genova.” 18 Le osservazioni di Zajcev possono condensarsi nella seguente frase: ”Questa è l’Italia ma in quell’aspetto che si può chiamare Afrodite Pandemòs, Afrodite popolare”. Questa sottile e frastagliata striscia di terra fu descritta da ogni artista come l’Utopia cresciuta in un angolo di eldorado, dove forse anche l’angoscia avrebbe subito una sconfitta. Questo forse un tempo, il tempo di Nietzsche, quando questo angolo proprio perché impervio da raggiungere aveva il pregio di far sentire il viaggiatore lo scopritore di una terra che dietro ad un boschetto di cedri offriva la gioia inattesa di una spiaggetta, di una baia o di antichi ruderi. 18 B.K.ZAJCEV, Italija, in Sobranie Socinenij,VII, Berlin Pietrograd 1923 pp. 18-19 in Genova, p. 152

Anteprima della Tesi di Alessandra Rizzi

Anteprima della tesi: Nietzsche, la Liguria e Genova: i luoghi come archetipi., Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessandra Rizzi Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3653 click dal 21/06/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.