Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Significati assegnati dai consumatori ai prodotti alimentari tipici. Il caso di due Presìdi Sloow Food della Sicilia.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 1.2 Origini e ruolo dell’agroalimentare nel terzo millennio La storia dell’Italia e dell’Europa è caratterizzata dai diversi popoli che si sono succeduti nella conquistata e nel dominio di questi territori, di conseguenza la cultura alimentare italiana ed europea è stata influenzata prevalentemente da due direttrici: una proveniente dal sud e l’altra proveniente dal nord (Scaltriti, 2001). Intorno ad otto mila anni a.C. l’agroalimentare europeo si fondava sulla raccolta, per opera degli abitanti del luogo, dei prodotti locali. Questa forma neonata di agricoltura fu introdotta, dalla Mezzaluna fertile alla Sicilia e poi a tutta l’Italia meridionale. La cultura che influenzò la pianura padana e tutta l’Italia settentrionale, invece, fu quella dei Celti provenienti dal Medio Oriente attraverso il centro Europa. Tuttavia mettendo assieme entrambe le origini il problema alimentare manifesta due grandi ondate di pensiero succedutesi progressivamente. Agli esordi il problema era il soddisfacimento del fabbisogno energetico mentre più tardi nel Rinascimento italiano e nella corte di Re Sole in Francia si è orientato verso il miglioramento e l’arricchimento della qualità dei beni alimentari perseguendo questa via fino ai nostri giorni (Cantarelli, 2001). Un grande cambiamento, verso la metà dell’800, fu rappresentato dall’applicazione delle leggi economiche, grazie alle conquiste della Rivoluzione Industriale del 700, che trasformarono il prodotto alimentare in business a scapito delle piccole imprese impreparate e prive dei mezzi necessari e a favore delle imprese di più grande dimensione. In buona sostanza l’uomo ha utilizzato il cibo prima per sopravvivere, poi per vivere meglio e infine ha cercato di avere una sempre più ampia possibilità di scelta con obiettivi di lucro. Di conseguenza si sono affermate differenti matrici alimentari, le più importanti delle quali sono: la cucina aristocratica e quella della gente povera la cui evoluzione, nel corso dei secoli, ha contribuito a portarci in eredità il patrimonio di prodotti tipici ed agroalimentari tradizionali. L’importanza rivestita dall’agricoltura nelle politiche comunitarie è fortemente influenzata dalla sua multifunzionalità che la fa assurgere a qualcosa di più che la semplice produzione di beni (Bove e Senatore, 2001). L’agricoltura ha anche il compito di curare, tutelare, proteggere, preservare, custodire e gestire il territorio rurale, che altrimenti sarebbe candidato all’abbandono. La soluzione per la rivitalizzazione delle aree rurali è data dalla diversificazione sia produttiva che economica (Ismea, 2001). Diversificazione produttiva significa competere meglio sui vari mercati soddisfacendo

Anteprima della Tesi di Gaspare Marrone

Anteprima della tesi: Significati assegnati dai consumatori ai prodotti alimentari tipici. Il caso di due Presìdi Sloow Food della Sicilia., Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gaspare Marrone Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7837 click dal 21/06/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.