Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Etica e Scrittura: l'esperienza dell'Altro nell'opera di Jacques Derrida

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 determinerà una separazione tra le discipline del sapere indiscussa sino al XX secolo, sino all’identificazione tra etica e metafisica con l’opera di Emmanuel Lévinas. Il novecento si presenta come un secolo talmente pieno di eventi – alcuni di una violenza inaudita- al punto da non avere paragoni nella storia precedente, e per questo costringe la filosofia a ripensarsi radicalmente segnando prima di tutto la sua fine come sistema. La perdita di credibilità del grande “racconto unico” non impedisce però alla filosofia di continuare, anzi: “La filosofia, che una volta sembrò superata, si mantiene in vita, perché è stato mancato il momento della sua realizzazione” 2 . Questa frase di Adorno, uno dei pensatori più importanti del novecento, lascia chiaramente intendere come il compito della filosofia debba necessariamente ripensarsi, sostituendo ad un grande racconto una pluralità di voci che evidenziano sempre più frequenti intersezioni tra pensiero filosofico e altre forme di pensiero. 2 T.W. Adorno, Negative dialektik, 1966 Suhrkamp Verlag, Frankfurt am Main, trad. it. di C.A. Donolo, Dialettica negativa, Einaudi, Torino 1970, p.2.

Anteprima della Tesi di Pier Giuseppe Di Bernardo

Anteprima della tesi: Etica e Scrittura: l'esperienza dell'Altro nell'opera di Jacques Derrida, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Pier Giuseppe Di Bernardo Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2706 click dal 24/06/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.