Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'interfaccia digitale della Pubblica Amministrazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Introduzione Se l’aggettivo “digitale” fa evidente riferimento all’utilizzo di tecnologie informatiche impiegate per una migliore gestione dei processi amministrativi, il sostantivo “interfaccia” allude al nuovo atteggiamento che l’amministrazione pubblica deve poter assumere nei confronti dei cittadini che è chiamata a servire. Da una logica prettamente burocratica, nella quale il risultato tende sterilmente a coincidere con il semplice rispetto delle normative, si deve gradualmente giungere ad un’azione orientata al soddisfacimento dell’utente, finalizzata cioè ad una risposta il più possibile rapida e giusta all’istanza ricevuta. L’informatica costituisce il mezzo migliore per consentire al personale amministrativo di assumere questo nuovo modus operandi: per sua stessa natura, la digitalizzazione delle procedure non può non apportare velocità nell’elaborazione dei dati, trasparenza, uguaglianza di trattamento e razionalizzazione dei compiti a carico del personale amministrativo, al quale possono essere sottratte una serie di operazioni ripetitive e meccaniche che il computer è in grado di svolgere in tempi più rapidi ed a costi più contenuti. Informatica, “informazione-automatica” e Tecnologia dell’Informazione: dal significato attribuito a questi concetti risulta chiaro che, poiché le informazioni (ed i documenti che le rappresentano) costituiscono una delle “materie prime” dell’azione amministrativa, devono essere implementate tutte le tecnologie che consentano di migliorare la comunicazione verticale ed orizzontale tra i vari uffici amministrativi sparsi sul territorio: l’utilizzo di una “interfaccia digitale” può favorire le condizioni di interoperabilità necessarie all’instaurazione di dialogo e confronto continuo tra tutti i soggetti coinvolti. L’obiettivo di questa tesi è quello di rappresentare, in modo completo ed aggiornato, il processo di cambiamento in tutti i suoi aspetti, con particolare attenzione all’impatto che l’informatizzazione amministrativa avrà sul personale amministrativo e sui cittadini, chiamati ad interagire in modo nuovo con una nuova P.A.. Il primo capitolo delinea le tappe principali, dal 1945 ai giorni nostri, che hanno caratterizzato l’introduzione e l’applicazione dei concetti informatici in ambito amministrativo, con un cenno ai principali cambiamenti organizzativi che le nuove tecnologie renderanno possibili e necessari.

Anteprima della Tesi di Marco Soprani

Anteprima della tesi: L'interfaccia digitale della Pubblica Amministrazione, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marco Soprani Contatta »

Composta da 254 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4903 click dal 29/06/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.