Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strumenti di ecodesign per le piccole-medie imprese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 Sebbene non definite con chiarezza (sia in termini di obiettivi che intendono raggiungere, sia in termini di metodologia e di modelli di riferimento), queste esperienze, tuttavia, oggi offrono le prime significative indicazioni riguardanti i possibili benefici connessi ad un approccio “integrato” e le difficoltà incontrate nella sua attuazione (Carnimeo et al, 2002). In prospettiva, attraverso lo sviluppo di definizioni chiare e condivise di ciò che si intende per “integrazione”, la messa a punto di indicazioni sui vantaggi ottenibili grazie ad una gestione integrata della variabile ambientale e la condivisione di obiettivi e strumenti di una possibile politica ad essa orientata, si potrà favorire il passaggio da un’adozione spontanea, non pianificata e, talora quasi “inconsapevole” di questo approccio da parte del policy maker, alla progettazione e implementazione di una vera e propria “politica integrata di prodotto” (IPP, Integrated Product Policy), come attualmente si profila nelle priorità della Commissione Europea per il ventunesimo secolo. Nel Sesto Programma d’Azione per l’Ambiente, in realtà, la Commissione si propone di incoraggiare il miglioramento delle prestazioni ambientali di prodotto, lungo tutto il suo ciclo di vita, nell’ambito dell’approccio di una Integrated Product Policy, alla cui definizione ha dedicato un Libro Verde. In realtà, l’introduzione del concetto di integrazione rappresenta la “testa di ponte” di un approccio alle strategie (di politica pubblica ed aziendale) volte ad armonizzare e coordinare gli obiettivi che si pongono le diverse politiche a tutela dell’ambiente (Carnimeo et al, 2002).

Anteprima della Tesi di Stefano Pistis

Anteprima della tesi: Strumenti di ecodesign per le piccole-medie imprese, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Pistis Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2580 click dal 30/06/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.