Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione della normativa antiriciclaggio dalla legge n. 197/1991 alle questioni poste con il c.d. ''scudo fiscale''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 lo scopo di ingannare gli investigatori simulando l’origine lecita delle ricchezze 19 . La terza fase integration, implica l’integrazione delle ricchezze illecite con le ricchezza di provenienza lecita. Questo non è altro che lo scopo finale delle procedure di riciclaggio cioè i capitali riciclati, acquisita una facciata legale, vengono reimmessi nei circuiti finanziari ordinari 20 . Pertanto se le operazioni di placement e layering hanno avuto successo tramite le tecniche di integrazione è possibile reimmettere i proventi “ lavati ”nelle strutture dell’economia legale, in modo tale che questo ingresso, appaia frutto di un operazione finanziaria ordinaria, con fondi di provenienza pienamente legittima. Una tripartizione cosi fatta si è resa necessaria per ragioni prettamente pratiche cioè, discende dal fatto che nei paesi ad economia avanzata, a causa anche delle legislazioni antiriciclaggio, è assai improbabile che il “denaro sporco” possa ricevere una vestizione lecita tramite una sola operazione. 21 Per quanto detto il termine riciclaggio dovrebbe essere impiegato per designare l’intera operazione completa di tutte e tre le fasi, perché il compimento di una singola operazione di piazzamento o di stratificazione non è idonea a riciclare il denaro sporco. Riciclaggio è dunque, se volessimo pervenire ad una definizione, ‹‹ il complesso delle operazioni necessarie per attribuire un origine simultaneamente lecita a valori patrimoniali di provenienza criminosa. La singola operazione di riciclaggio dovrebbe essere identificata come ogni passaggio di questo processo ›› 22 . 19 Cfr. M. .ZANCHETTI, Il riciclaggio di, ecc.,cit., p.13 20 Cfr P.LVIGNA, P.DELL’OSSO, A.LAUDATI, Sistema criminale, ecc.,cit., p.9 21 Cfr L.FERRAJOLI, La normativa antiriciclaggio, Milano 1994, p. 221 22 M. .ZANCHETTI, Il riciclaggio di, ecc.,cit., p. 17

Anteprima della Tesi di Pasquale De Pierro

Anteprima della tesi: Evoluzione della normativa antiriciclaggio dalla legge n. 197/1991 alle questioni poste con il c.d. ''scudo fiscale'', Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Pasquale De Pierro Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8885 click dal 30/06/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.