Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti organizzativi e gestionali di un'azienda di produzione di materassi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 1.3– MODELLI DI STRUTTURE ORGANIZZATIVE Esistono diversi tipi di strutture organizzative, in ognuna delle quali i suddetti criteri trovano larga applicazione 6 . Il primo modello proposto è la struttura elementare tipica delle piccole aziende, in cui tutte le attività fanno riferimento all’imprenditore, coadiuvato da dipendenti con posizioni intermedie ma con scarsa autonomia, in quanto prevale uno stretto rapporto gerarchico. Il vantaggio della struttura elementare risiede nella possibilità di formare rapporti diretti tra l’imprenditore ed i dipendenti, per cui i costi di coordinamento sono ridotti 7 . Una fra le strutture che più delle altre riveste notevole importanza è quella funzionale, nella quale dal vertice aziendale dipendono direttamente le funzioni più importanti e successivamente da queste le varie unità operative pertinenti alla funzione stessa. Quindi generalmente si hanno tre livelli: - la direzione generale, che è il vertice aziendale; - le funzioni, con i loro organi di rappresentanza; - le unità operative, che svolgono materialmente gli ordini. 6 A. Bandettini. opera cit. pagg. 79-80 7 Di Cagno-Adamo-Giaccari , opera cit., pag.171

Anteprima della Tesi di Paolo Mangiatordi

Anteprima della tesi: Aspetti organizzativi e gestionali di un'azienda di produzione di materassi, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Paolo Mangiatordi Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6492 click dal 07/07/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.