Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio nominalistico nelle obbligazioni pecuniarie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 3. Il fondamento giuridico: la disciplina codicistica. Il fondamento giuridico del principio nominalistico va innanzitutto ricercato nella disciplina predisposta dal legislatore. Prima di analizzare le disposizioni vigenti, è utile un accenno alla normativa prevista nel codice civile del 1865, in particolare agli articoli 1821 e 1231. L’art.1821 stabiliva che “l’obbligazione risultante da un prestito in danaro è sempre della medesima somma numerica espressa nel contratto”, e che anche in caso di “aumento o diminuzione delle monete prima che scada il termine di pagamento, il debitore deve restituire la somma numerica prestata”. Tale articolo, pur dettato in tema di mutuo, era considerato di valenza generale e quindi applicabile a tutti i rapporti obbligatori aventi ad oggetto una somma di denaro. L’art. 1231 stabiliva che il risarcimento del danno da ritardo nell’esecuzione del debito di denaro era limitato al solo pagamento degli interessi legali, escludendo il risarcimento di un eventuale maggior danno da svalutazione. In tali regole veniva riconosciuta la incontestabile vigenza del principio nominalistico. Entrambe infatti sancivano, a carico del creditore, l’irrilevanza delle oscillazioni del potere d’acquisto della moneta, e ciò

Anteprima della Tesi di Martino Colombo

Anteprima della tesi: Il principio nominalistico nelle obbligazioni pecuniarie, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Martino Colombo Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5532 click dal 07/07/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.