Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il principio nominalistico nelle obbligazioni pecuniarie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Tuttavia, e specialmente in questa materia in cui diritto, economia e politica economica sono strettamente correlati, una visione troppo ristretta della problematica che si limiti a prendere in considerazione solo il rapporto tra le parti e i loro interessi, rischia di essere fuorviante. Infatti non sempre la soluzione che appare più equa in relazione al singolo rapporto tra le parti, lo è anche nella prospettiva dell’ordinamento considerato nel suo complesso, poiché in tale prospettiva viene in rilievo l’interesse generale, che per essere perseguito efficacemente, può richiedere il sacrificio di interessi particolari. Ed è appunto in quest’ottica che ci si deve porre per comprendere i motivi che hanno portato all’affermazione nel nostro ordinamento del principio nominalistico, considerato superiore e preferibile rispetto al più equo criterio valoristico. Prescindendo per ora dall’analisi del diritto positivo e dalla problematica relativa alla ricerca di un fondamento giuridico del principio nominalistico 1 , ne va innanzitutto ricercato il fondamento politico-economico. 1 Vedi infra par. 3 e ss.

Anteprima della Tesi di Martino Colombo

Anteprima della tesi: Il principio nominalistico nelle obbligazioni pecuniarie, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Martino Colombo Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5532 click dal 07/07/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.