Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La finanza nelle società di calcio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 – Il calcio come industria 13 ricerca di nuovi mercati di sbocco e dall’altro una modifica al regolamento delle gare per cercare di renderle più equilibrate. Dal primo punto di vista si è preso coscienza del fatto che la Formula 1 è troppo sbilanciata verso l’Europa, dove si registrano gli ascolti televisivi maggiori e si attrae quindi buona parte degli sponsor: l’unica eccezione è il Brasile che sfrutta l’effetto Barrichello, mentre permangono ancora troppo bassi i livelli di audience in America del Nord e Asia. Negli Usa il GP più visto è stato quello di Monaco, che ha portato davanti alla tv 2,7 milioni di spettatori, contro una media annua di 600mila; in Cina la quota di appassionati scende a 58 mila, con picco nel GP di Francia a quota 82mila spettatori. Tuttavia, dato che in America è difficile orientarsi, a causa dell’enorme numero di gare motoristiche di tutti i tipi che fanno concorrenza alla F1, è verso i paesi emergenti che si indirizzano gli interessi degli organizzatori. Si spera, da un lato, di attrarre altre case motoristiche oltre la Toyota e la Honda, e dall’altro di organizzare nuovi GP, oltre quello della Malaysia 7 . Alle porte ci sono accordi con la Cina per Shangai, in un futuro molto prossimo, nonché con Russia e Barhein. L’altra direttrice di lotta alla crisi è, come detto, quella delle modifiche al regolamento. Tali modifiche hanno investito diversi campi: dalla fine della telemetria al divieto di usare il muletto, dalle modifiche nelle qualificazioni ai limiti imposti sull’uso dell’elettronica, passando per l’abolizione del warm-up e le variazioni dei punteggi assegnati. Sono riuscite tali modifiche a raggiungere i risultati che gli organizzatori si erano ripromessi? Dal punto di vista della competizione sembrerebbe di si: la stagione 2003 è stata contrassegnata da grande incertezza nell’assegnazione dei titoli piloti e costruttori: sono stati vinti ancora dalla Ferrari, ma solo all’ultima gara, mentre nel 2002 il titolo piloti era stato vinto con 6 gare d’anticipo e ancor prima quello costruttori. Tuttavia, la scommessa delle televisioni è stata persa. Fra tutte le corse disputate, solo il GP del Brasile ha pareggiato gli ascolti del 2002 8 .Gli altri gran premi sono stati seguiti meno dello scorso anno. In termini di contatti (persone che si mettono all’ascolto almeno per un minuto), soltanto il GP d’Europa ne ha realizzati di più rispetto all’anno scorso e solo il GP del Brasile ha superato la quota di venti milioni 9 . In media il calo è di due milioni di persone. 7 Sepang è entrato nel novero dei circuiti dove si disputano GP nel 1999. 8 Francesco Siliato, È chi domina a fare aumentare gli ascolti, in Il Sole-24 Ore, 28 luglio 2003 9 Lo scorso anno i venti milioni furono raggiunti e superati dai GP di San Marino, Austria, Monaco e Canada.

Anteprima della Tesi di Stefano Scravaglieri

Anteprima della tesi: La finanza nelle società di calcio, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Scravaglieri Contatta »

Composta da 409 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5812 click dal 12/07/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.