Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Logice e norme. Per una logica deontica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 esse i propri presupposti teorici. Nella storia della logica, infatti, non trovano posto gli enunciati esprimenti comandi, preghiere e così via. Basta, infatti, volgere lo sguardo agli inizi della logica per rendersene conto. Aristotele omette dal suo studio gli enunciati non assertivi. Tuttavia è possibile notare, al tempo stesso, come lo Stagirita faccia ciò a malincuore dati i limiti del tempo, limiti che si offrivano anche per lo stadio iniziale e inadeguato della logica, pur rimandando la necessità che anche le proposizioni non-apofantiche fossero oggetto della logica 3 . Purtroppo le prudenze e il rinvio di Aristotele si sono trasformati, nel tempo, nella convinzione che i limiti della logica siano necessariamente quelli indicati agli inizi della sua storia. E’ passata così la limitazione fondamentale, quella cioè secondo la quale solo gli enunciati assertivi sono capaci di assumere valori di verità o falsità. Ritengo allora che il tempo abbia finito con lo stravolgere la reale intenzione dello stagirita finendo coll’imporre il non discutere su o intorno a entità non riconducibili alla forma assertiva. In questa maniera poniamo le premesse alla discussione sulle basi dell’incontro tra la logica ordinaria e la logica proposizionale. 3 Cfr. Kneale-Kneale, op. cit. , pp. 100-134.

Anteprima della Tesi di Alessandro Pizzo

Anteprima della tesi: Logice e norme. Per una logica deontica, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro Pizzo Contatta »

Composta da 160 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1743 click dal 12/07/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.