Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le Relazioni Interne: il Quadro. Il rapporto diretto lavoratore/azienda uomo/organizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Istituto Superiore del Marketing Master in Formazione Formatori Aziendali Alberto Rizzo 3 Introduzione La fase che l’impresa in cui opero sta oggi attraversando, richiede che l’interesse e l’impegno prevalente delle Direzioni e dei Quadri in tema di gestione del personale si allarghi con particolare attenzione a quella delle Relazioni Interne, più centrata sul rapporto diretto lavoratore/azienda, uomo/organizzazione. Dal baratto elementare del contratto di lavoro (retribuzione contro prestazione di energie fisiche ed intellettuali), l’angolo di visuale si estende progressivamente, fino ad un vero e proprio contratto psicologico e sociale fra soddisfazione/motivazione del lavoratore e integrazione/consenso nei confronti dell’azienda. Infatti il livello di maggiore o minore soddisfazione delle aspettative, bisogni e motivazioni individuali determina, in concreto, gli atteggiamenti/comportamenti dominanti nell’ambiente di lavoro e, in definitiva, quello che oggi viene chiamato il clima organizzativo. Il presidio naturale di tale rapporto non può che essere soprattutto il Quadro, in quanto egli si trova nelle condizioni ideali per diagnosticare e intervenire sulle Relazioni Interne della sua unità organizzativa, pur nell’ambito dei vincoli e delle opportunità che il sistema gli pone, in particolare le politiche e gli strumenti di gestione del personale. Questa serie di analisi, mi ha spinto ad un attento studio effettuato di comune accordo con l’Amministratore della società e i suoi primi livelli, volto a migliorare alcuni aspetti gestionali dell’impresa Prodest che, per una sequenza di circostanze legate esclusivamente alla produttività, (time da rispettare con il cliente, lavori da evadere in rapida successione, ecc.) non lasciava spazi – se non con interventi laboriosi e di dubbia efficacia – ad un miglioramento complessivo e definitivo. Trasformata quindi l’utenza in committenza, sono state individuate le azioni di intervento da adottare, dove avrebbero visto la figura del Quadro capace di quelle di attività che lo avrebbero

Anteprima della Tesi di Alberto Rizzo

Anteprima della tesi: Le Relazioni Interne: il Quadro. Il rapporto diretto lavoratore/azienda uomo/organizzazione, Pagina 1

Tesi di Master

Autore: Alberto Rizzo Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3140 click dal 16/07/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.