Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del sistema bancario nel finanziamento dell'innovazione alle piccole e medie imprese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il ruolo del sistema bancario nel finanziamento dell'innovazione alle piccole e medie imprese sviluppo economico. Un sistema finanziario centrato sul ruolo degli intermediari e in particolare sul sistema bancario, che ricoprisse il duplice ruolo di finanziatore e di monitor si prestava efficacemente allo scopo. I due diversi sistemi finanziari sono nati, pertanto, in un contesto storico ben delineato e qui hanno esplicitato tutto il loro potenziale, venendosi a caratterizzare in maniera più o meno positiva in relazione alla loro capacità di soddisfare le esigenze che in tale contesto si dischiudevano. I sostenitori, ora dell’uno, ora dell’altro modello, ne hanno delineato i vantaggi, gli oppositori ne hanno, di volta in volta, messo in luce i limiti. Coloro che propendono per il sistema orientato agli intermediari sostengono che la fitta rete di relazioni, che si viene ad instaurare ad opera degli intermediari, permetta la creazione di legami orientati al lungo periodo, in grado di superare il problema di asimmetrie informative1. In particolare nei sistemi che collocano la banca in posizione di preminenza sugli altri intermediari, tali asimmetrie sono superate in maniera più efficiente dall’operare delle banche in qualità di insider in quanto, in tale veste, riescono ad ottenere una riduzione dei costi di monitoraggio e una gamma più ampia di strumenti a tutela dei propri interessi. Allo stesso tempo, i sistemi orientati agli intermediari e in particolare alla banca, sottendono il rischio che possano realizzarsi commistioni di interessi non compatibili, per il sopravvenire di collusioni tra le banche e le imprese. Il rischio in questo caso è duplice, da un lato si configura la possibilità che il rapporto stretto dell’impresa con la banca possa risultare patologicamente vincolante, nell’ipotesi che tale rapporto appare poco conveniente e che la gestione dell’impresa possa essere disequilibrata da un eccessivo ricorso all’indebitamento, dall’altro nel caso di partecipazione della banca, in presenza di 1 Con le connesse distorsioni note come adverse selection e moral hazard. 10

Anteprima della Tesi di Antonio Mastracci

Anteprima della tesi: Il ruolo del sistema bancario nel finanziamento dell'innovazione alle piccole e medie imprese, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Mastracci Contatta »

Composta da 220 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6208 click dal 19/07/2004.

 

Consultata integralmente 50 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.