Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ordinamenti religiosi combattenti: Templari e Samurai

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Essa non attribuisce alla comunità monastica alcun compito esterno, di tipo sociale, economico, e neppure pastorale. Il suo fine è l’esistenza in sé, intesa come strumento temporale di ricerca di Dio. 4 Essa conosce un’ampia diffusione, applicandosi a numerose realtà. Si verifica un’espansione notevole del fenomeno monastico che si estrinseca nella nascita di numerosi centri monastici in tutta Europa. Questa nuova istituzione deve confrontarsi con l’ assetto politico e sociale della società altomedievale, caratterizzata dall’assenza di un governo centrale, e dalla frammentazione del potere tra le numerose signorie feudali che determinava una situazione di anarchia e di disordine, in cui solo l’inserimento nel sistema feudale poteva garantirne la sopravvivenza. Questo fatto tuttavia comportava l’assoggettamento a gravi ingerenze da parte dei signori feudali e alla sottrazione delle risorse economiche possedute con gravi conseguenze sull’organizzazione monastica fino a svuotarne il significato stesso. Contro tali circostanze la corrente cluniacense reagi’ facendo dell’istituzione monastica un imponente centro di potere politico ed economico. Essa adottò il sistema feudale incorporando cosi’ tutti i nuovi monasteri e ponendoli sotto la sua autorità, ed accumulò ingenti beni e ricchezze. Questa evoluzione tuttavia portò ad una crisi dei principi e degli ideali dell’esperienza monastica contro la quale nacque la corrente cistercense,sempre di origine francese, che rivendicava il ritorno alla purezza della regola originaria di S.Benedetto contro le degenerazioni prodotte dai cluniacensi, accentuando il valore della povertà, dell’ascesi, del lavoro manuale, come cardini dell’esperienza monastica. 5 E’ in ambito cistercense che vede la luce una peculiare forma di vita consacrata con la nascita dei Templari, il primo ordine monastico cavalleresco della storia cristiana. L’apparizione di questa originale esperienza, nella quale coesistono due aspetti apparentemente incompatibili come la funzione militare e la vita consacrata a Dio, non è tuttavia da considerarsi una creazione ex nihilo, ma piuttosto il risultato finale di un lungo percorso di evoluzione storico culturale. 4 Cfr. Gregorio Penco, Il monachesimo, Mondadori, Milano 2000. 5 Cfr. Ibid.

Anteprima della Tesi di Claudio Medaglini

Anteprima della tesi: Ordinamenti religiosi combattenti: Templari e Samurai, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Claudio Medaglini Contatta »

Composta da 82 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2537 click dal 23/07/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.