Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione delle imprese e merito creditizio alla luce del Nuovo Accordo di Basilea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Non c’è dubbio però che l’avvio di un rapporto privilegiato con la banca è particolarmente importante per le imprese di dimensioni minori, che solamente tramite l'intervento della stessa hanno accesso al mercato dei capitali, determinante per raccogliere finanziamenti a costi adeguati alle loro possibilità. Se infatti le grandi imprese hanno la possibilità di agire autonomamente sui mercati finanziari, e accedere direttamente alle opportunità di finanziamento, le imprese più piccole, che non hanno tale capacità, devono necessariamente rivolgersi al mercato finanziario in forma mediata. 1.2 Alcune riflessioni sul concetto di rischio di credito Prima di addentrarci nelle questioni relative al merito di credito, pare utile soffermarsi sul concetto di rischio di credito, termine che a prima vista potrebbe sembrare scontato, ma che in realtà racchiude in se diversi significati che devono essere analizzati e chiariti. Secondo una definizione ormai condivisa nel mondo accademico, per rischio di credito s’intende “la possibilità che una variazione inattesa del merito creditizio di una controparte, nei confronti della quale esiste un’esposizione, generi una corrispondente variazione inattesa del valore di mercato della posizione creditoria”. 4 Questo porta ad alcune riflessioni importanti: innanzitutto rischio di credito non significa solo possibilità di insolvenza di una controparte (credit default risk), in quanto anche il semplice deterioramento del merito creditizio di questa, che determina una riduzione del valore di 4 Cfr. A. Sironi, I rating interni e i modelli per la gestione del rischio di credito, Tematiche istituzionali – Banca d’Italia, aprile 2000.

Anteprima della Tesi di Giorgio Belli

Anteprima della tesi: Valutazione delle imprese e merito creditizio alla luce del Nuovo Accordo di Basilea, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giorgio Belli Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12215 click dal 24/09/2004.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.