Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Universi che (non) cadono a pezzi: la negazione dell'apparenza in Do Androids Dream of Electric Sheep? di Philip K. Dick e Blade Runner di Ridley Scott

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 spesso implica un suo coinvolgimento, se non della sua presenza e azione. Il protagonista ha anche il “dovere” di comportarsi coerentemente con i tratti e le caratteristiche che l’autore gli infonde: se ci viene detto che il personaggio principale adora gli animali domestici, ci aspettiamo che in seguito non decida di vendere o fare del male al proprio gatto, a meno che non ci vengano spiegate le ragioni di tale cambiamento. Allo stesso modo ci aspettiamo che l’autore non ci inganni, ad esempio facendoci giudicare il protagonista (forse più degli altri personaggi) in un certo modo e poi smentendoci senza spiegazione subito dopo; anche i colpi di scena devono avere la loro giustificazione, altrimenti la vicenda narrata risulta senza senso ed incomprensibile. Tra l’assoluto rispetto di questa coerenza e la sua completa trasgressione, esistono numerose sfumature nella maniera in cui gli autori, come ad esempio Philip K. Dick e Ridley Scott, trattano il protagonista, i lettori o gli spettatori: si scende allora nel campo dell’ambiguità, dove certi elementi utili per comprendere appieno la psicologia del personaggio vengono volutamente nascosti, omessi o manipolati, proprio allo scopo di lasciare il fruitore dell’opera nell’incertezza; questo porta alla formulazioni di ipotesi che siano confermate o smentite alla fine della narrazione, sempre che ci sia l’intenzione di dare una conclusione chiara ed univoca alla vicenda.

Anteprima della Tesi di Alessandro Rocchetti Bellinzoni

Anteprima della tesi: Universi che (non) cadono a pezzi: la negazione dell'apparenza in Do Androids Dream of Electric Sheep? di Philip K. Dick e Blade Runner di Ridley Scott, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessandro Rocchetti Bellinzoni Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3428 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.