Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il target infanzia nella pubblicità televisiva

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

XIII - A livello affettivo-emotivo, si avvale di atmosfere tendenti a soddisfare i maggiori bisogni affettivi del bambino, ad esempio il bisogno di rassicurazione, sia mediante situazioni prive di conflittualità sia mediante quelle opposte di scontro fisico e non, di sfida o di tensione negativa in genere, in cui l’elemento di rassicurazione è il possesso del prodotto che rende irresistibili, imbattibili, oppure costituisce un rifugio dalle preoccupazioni quotidiane (tutti ricordano lo spot di Ciobar in cui il bambino, al ritorno da una giornata scolastica poco gratificante, trova una bella tazza di cioccolata calda con cui può almeno consolarsi). - Ancora, ricorre a strategie grossolane per differenziare gli spot rivolti ai maschi da quelli indirizzati alle femmine (è su questi che hanno focalizzato maggior attenzione gli studi aventi per oggetto specifico le pubblicità per bambini, ad esempio Griffiths (2001) 7 ; Johnson e Gannon (?) 8 , tentando di individuare elementi che andassero a rafforzare gli stereotipi di genere); - Fa leva su motivazioni differenti a seconda dell’età dei destinatari: se molto piccoli, prevalgono motivazioni “interne” (il piacere del gioco, il possesso dell’oggetto); se sono già grandi, punterà su aspirazioni prevalentemente “esterne” (integrazione in un gruppo, identificazione con uno status sociale, risoluzione di problemi nelle relazioni interpersonali per mezzo del prodotto). 7 M. Griffiths, Children Toy Advertisements, Aberystwyth, University of Wales, 2001. 8 E. Johnson, J. Gannon, “The Rape of our Youth. A sociological analysis of children television advertising”. St. Lawrence University, Canton, NY (data non disp.; reperibile al sito: http://it.stlawu.edu/~advertiz/children/intro.html)

Anteprima della Tesi di Lara Polsoni

Anteprima della tesi: Il target infanzia nella pubblicità televisiva, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Lara Polsoni Contatta »

Composta da 414 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19812 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 44 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.