Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le modalità di diversificazione di prodotto nel sistema moda di fascia alta. Un'analisi empirica: il caso italiano Bulgari ed il caso americano Joseph Abboud.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 - La Strategia di Diversificazione 23 affermando che se i managers intraprendono scelte di investimento che generano tassi di rendimento, per gli stockolders, al disotto del tasso di rendimento di equilibrio del mercato, gli investitori possono indirizzare i loro fondi verso imprese più redditizie. Questo costituisce gia un disincentivo per gli amministratori a perseguire obiettivi personali. Ed inoltre i manager che non raggiungono risultati soddisfacenti possono essere estromessi dagli azionisti o da terzi acquirenti 6 . Questa chiave di lettura del fenomeno diversificazione contrariamente alla visione del potere di mercato, che enfatizza i danni che possono essere arrecati ai consumatori ed ai competitori, punta il dito sugli effetti negativi che la diversificazione genera in capo agli azionisti. Tale visione, conseguentemente, sembra predire una relazione negativa tra diversificazione e valore dell’impresa. La agency view concentra la propria analisi principalmente sulle cause delle fusioni ed acquisizioni piuttosto che valutare la diversificazione come un argomento complesso e vasto ma ci da un'importate spiegazione del perché le imprese potrebbero eccedere in diversificazione (Montgomery 1994). 1.3.4 Resource based view Questa chiave di lettura della diversificazione è basata essenzialmente sul, già citato, lavoro di Edith Penrose (1959) che, nonostante l’anno di pubblicazione, non ha immediatamente riscosso molti consensi all’interno del dibattito economico sulla diversificazione. Questo approccio introduce importanti differenze e parte dal riconoscere l'eterogeneità delle imprese non una loro 6 In particolare questo rischio estromissione che corrono i manager in caso di acquisizioni ostili è la motivazione per cui le imprese dismettono le loro attività diversificate quando queste non producono utili o quando sono minacciate da offerte i acquisti (Porter "From competitive advantage to corporate strategy" in Harvard business review maggio-giugno 1987)

Anteprima della Tesi di Marco Michele Cavallaro

Anteprima della tesi: Le modalità di diversificazione di prodotto nel sistema moda di fascia alta. Un'analisi empirica: il caso italiano Bulgari ed il caso americano Joseph Abboud., Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Michele Cavallaro Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17608 click dal 30/07/2004.

 

Consultata integralmente 64 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.