Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le modalità di diversificazione di prodotto nel sistema moda di fascia alta. Un'analisi empirica: il caso italiano Bulgari ed il caso americano Joseph Abboud.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 - La Strategia di Diversificazione 19 Questa posizione era stata anticipata da C. Edwards (1955, p.331-360) il quale scrisse che: “un impresa che produce molti prodotti e opera su molti mercati non ha bisogno di guardare alla massimizzazione dei profitti in tutti i mercati in cui opera come lo schema tradizionale presupporrebbe […]. Essa può possedere potere in un particolare mercato non solo virtù dell’importanza che ricopre nell’organizzazione di quel mercato ma anche in virtù dell’ampiezza e delle tipologia delle sue attività in qualche altro mercato. Può essere in grado di sfruttare e di estendere o di difendere il suo potere tramite tattiche che tradizionalmente sono associate all’idea del monopolista”. Studiosi che hanno sposato il punto di vista di Edwards concentrano i loro studi sui modi in cui le imprese conglomerate possono ottenere potere di mercato con politiche lesive della concorrenza. Tali imprese possono attuare politiche di dumping ed usare, quindi, i loro profitti in un mercato per sostenere prezzi predatori atti ad eliminare un concorrente su un altro; inoltre il fatto che due imprese rivali si incontrino su molti mercati può stimolare la loro cooperazione e ridurre, di fatto, la concorrenza e precludere l'ingresso al mercato ad imprese minori. Gli autori che hanno guardato alla diversificazione in quest’ottica hanno enfatizzato molto i potenziali effetti anticompetitivi della stessa. Questo filone della ricerca economica ci ha dato una possibile spiegazione degli effetti della diversificazione ma non ci dice molto sulle cause e sui meccanismi che portano le imprese ad intraprendere questa via. Inoltre basandoci solamente su queste argomentazioni deduciamo una relazione positiva tra diversificazione e performance delle imprese diversificate.

Anteprima della Tesi di Marco Michele Cavallaro

Anteprima della tesi: Le modalità di diversificazione di prodotto nel sistema moda di fascia alta. Un'analisi empirica: il caso italiano Bulgari ed il caso americano Joseph Abboud., Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Michele Cavallaro Contatta »

Composta da 189 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17608 click dal 30/07/2004.

 

Consultata integralmente 64 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.