Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Riforma dell'OCM Olio di Oliva

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

LINEE GENERALI SULLA PRODUZIONE E IL CONSUMO 1 Capitolo primo Linee generali sulla produzione e il consumo 1. Olio e olivo fra cultura e tradizione. Il leggendario albero di ulivo e l’olio ricavato dai suoi frutti hanno accompagnato la storia dell’umanità. La pianta di origine dell’ulivo è l’Oleastro e i primi ritrovamenti sotto forma di foglie fossili, risalgono a circa un millennio di anni fa. Importanti, per ricostruire la storia di questa pianta dai mille usi, sono stati i ritrovamenti di reperti archeologici nel Sud Italia , vasellame in testa, con scene di raccolta, produzione e vendita delle olive, nonché di monete coniate a Messina, Taranto, Crotone, raffiguranti foglie e rami di ulivo 1 . 8000 anni fa l’ulivo veniva già coltivato in Medio Oriente e le prime coltivazioni, come pianta da legno più che da frutto, si ebbero molto probabilmente in Siria o Creta. I Fenici, in seguito, diffusero questa coltivazione su tutte le coste del Mediterraneo, dell’Africa, e del Sud Europa. L’olio di oliva era conosciuto, apprezzato e commercializzato anche dai Babilonesi, come risulta dal codice di Hammurabi 2 . Con i Greci, le coltivazioni di ulivo divennero sempre più numerose. Davvero affascinante la leggenda secondo cui, quando Cecrope fondò Atena, molti dei se ne contesero la sovranità, spingendo Zeus a stabilire che ne sarebbe diventato il protettore colui 1 Si veda http://www.laterradipuglia.it/italiano/olio.htm. Una vasta collezione di vasellame è disponibile alla visita presso il Museo Nazionale di Taranto che conserva inoltre un’importante collezione di monete ritrovate in zona intitolata “Gli Ori di Taranto”; alcune raffigurano scene di raccolta dei prodotti tipici come le olive e le fave. 2 Si veda http://www.olionovoextra.it/storia.html.

Anteprima della Tesi di Danilo Monticelli

Anteprima della tesi: La Riforma dell'OCM Olio di Oliva, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Danilo Monticelli Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6120 click dal 03/08/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.