Skip to content

La Nomenclatura Italiana, francesa y española de Guillaime Alexandre de Noviliers Clavel. Estudio

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
10 Considerando los descubrimientos arqueológicos hechos hasta el día, parece que las civilizaciones clásicas no tenían necesidad alguna de repertorios bilingües, ya que existían funcionarios específicamente encargados para actuar como traductores y puentes entre dos o más pueblos y lenguas. No interesaba la compilación de obras destinadas a la directa comparación de palabras de lenguas diferentes, sino que el valor del sentido de los vocablos asumía su importancia considerado en el mismo nivel de los contactos interlingüísticos, sobre todo en la gestión de las relaciones comerciales y jurídicas entre los pueblos. Como testimonian las inscripciones trilingües y bilingües que se refieren a leyes o hechos históricos importantes, y en las que emerge el interés por el fin mismo de la comparación, es decir la traducción. Un ejemplo muy elocuente de esa necesidad práctica de traducción está representado, entre otros, por la conocida piedra de Roseta, con su inscripción en tres lenguas. La escasa difusión de la palabra escrita, y el bajo número de literatos, además, no estimulaban la necesidad de un proceso de vulgarización del saber y tampoco, por consiguiente, el nacimiento del que será el futuro vocabulario bilingüe y mucho menos del monolingüe. Así, en la Antigüedad y durante casi toda la Edad Media, la actividad lexicográfica estaba dominada por la glosografía, es decir la anotación y explicación de palabras y formas díficiles en el margen de los textos en los que aparecían. Praxis que llevó después a la producción de obras dedicadas al registro del léxico de un determinado autor o a la interpretación de una obra en particular, con el intento de recopilar y explicar los términos cuyo significado se había perdido porque la evolución de la lengua y de la cultura había llevado a los hablantes a dejar de utilizarlos. Con todo, se trataba de repertorios estrictamente ligados al contexto, a la obra o conjunto de obras analizadas, y por lo tanto inutilizables sin ellas. Los estudiosos de lengua, sin embargo, se dedicaban con más interés a la compilación de obras muy diferentes entre ellas: de caracter gramatical; con intereses etimológicos; con definiciones de caracter enciclopédico o lexicológico; con una especial atención para los términos más difíciles, sobre todo en aquellas obras cuyo repertorio léxico servía de soporte para la enseñanza gramatical; y, a veces, también con una combinación de los varios tipos de información en glosas que resultaban así poco uniformes, debido a su compilación, hecha según los distintos tipos de interrogantes que las palabras reunidas podían despertar en el lector.
Anteprima della tesi: La Nomenclatura Italiana, francesa y española de Guillaime Alexandre de Noviliers Clavel. Estudio, Pagina 4

Preview dalla tesi:

La Nomenclatura Italiana, francesa y española de Guillaime Alexandre de Noviliers Clavel. Estudio

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Breggion
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: indirizzo Scienze della Comunicazione
  Relatore: Carmen Castillo Peña
  Lingua: Spagnolo
  Num. pagine: 268

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

dizionari bilingui e multilingui
lessicografia spagnola

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi