Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

UMTS: la convergenza multimediale... il futuro attraverso il passato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Seguendo uno schema che mi sono prefissato per giungere alla convergenza multimediale e all’Umts ho dato ampio spazio al telefono; anche se inserito per motivi cronologici nella trattazione dei mass media il telefono ovviamente ha una caratteristica che lo distingue da questi: non è una forma di broadcasting, chi usa il telefono può rispondere all’interlocutore in una comunicazione simile al faccia a faccia. Nel secondo capitolo, dopo aver dato la giusta rilevanza al passaggio dal formato analogico a quello digitale, ho tracciato l’evoluzione dei mass media in funzione di altre innovazioni che hanno cambiato il modo di comunicare: il computer e soprattutto la rete (internet). Si potrà constatare come la Rete si stia sviluppando da molto tempo, espandendosi con un ritmo davvero impressionante, soprattutto nell’ultimo decennio, influenzando sempre più aspetti della vita economica, sociale e culturale di ogni paese. Ogni giorno, nel mondo, decine di migliaia di persone attivano per la prima volta la loro connessione ad Internet e, in larga misura, restano piacevolmente intrappolati nella Rete. In ogni dove, spunta una nuova fonte di informazioni, un flusso libero di idee, siano esse motivate da ragioni ideali o da fini commerciali. Ma chiunque, o quasi, può trasformarsi in un produttore di informazioni, in un’agenzia di stampa, in un piccolo editore, o in un cameraman. Tutto ciò sembra concretizzarsi in un meraviglioso processo democratico. Eppure, gli ambiti di riflessione che si aprono di fronte a tale scenario sono tanti e in costante evoluzione, dal momento che anche il cyberspazio si evolve e con una rapidità tale da rendere talvolta inutile cercare di compiere previsioni accurate per il futuro. L’uso del termine cyberspazio, per descrivere i mondi virtuali deriva dalla fantascienza ma, per molti di noi il cyberspazio, oggi, fa parte della routine quotidiana.

Anteprima della Tesi di Piergiuseppe Carnevale

Anteprima della tesi: UMTS: la convergenza multimediale... il futuro attraverso il passato, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Piergiuseppe Carnevale Contatta »

Composta da 304 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4517 click dal 31/08/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.