Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’Embedded Value come strumento nelle scelte strategiche di una compagnia vita

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

grazie a vendite remunerative, attività di gestione appropriate, andamento tecnico favorevole, immissione di capitale da parte degli azionisti; decresce per effetto della distribuzione di dividendi agli azionisti, a causa di un andamento tecnico sfavorevole e della vendita di prodotti non correttamente costruiti, ovvero non profittevoli. Tutto ciò deve essere valutato tenendo conto della particolarità del settore, dove, a differenza di quanto può avvenire in altri campi di attività, la cadenza, l’entità, e il verificarsi stesso delle entrate e delle uscite non sono eventi certi, neanche nel breve periodo, ma hanno una natura stocastica e si devono quindi stimare assegnando una distribuzione di probabilità a ciascuna tipologia di flusso. L’Embedded Value quindi riempie un vuoto lasciato dalla contabilità tradizionale, che non riesce, con gli strumenti a disposizione, a cogliere in pieno le citate caratteristiche dell’attività assicurativa sulla vita. Una caratteristica comune agli usuali indicatori dello stato economico- finanziario di un’azienda, infatti, è che essi forniscono un valore a una determinata epoca, secondo precise regole contabili, talvolta imposte dalla legge, talvolta dagli standard aziendali. Ci sono diversi motivi che portano all’applicazione dei metodi tradizionali: i requisiti di legge richiedono delle relazioni a certe scadenze prefissate; i valori di riferimento sono oggettivi e possono essere certificati da personale esterno; 7

Anteprima della Tesi di Cristina Rossi

Anteprima della tesi: L’Embedded Value come strumento nelle scelte strategiche di una compagnia vita, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative

Autore: Cristina Rossi Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6351 click dal 02/09/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.