Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il fascista Paolo Orano, giornalista e primo storico del giornalismo (1919-1945)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

XII Gentile 22 , Mangoni 23 e Turi 24 , utili per un’adeguata conoscenza delle origini dell’ideologia fascista e per sviscerare il rapporto tra intellettuali e potere negli anni della dittatura. In particolare ho dedicato grande attenzione alla figura di Mussolini e al suo rapporto con Orano in modo da evidenziare i parallelismi, le affinità e le convergenze - molto più che episodiche o casuali – che li legano e li avvicinano pur senza omettere, viceversa, quelle che li separano e li allontanano. Nel caso di Paolo Orano la cornice storica è doppiamente rilevante poiché, nonostante la formazione e l’educazione di stampo risorgimentale può, a tutti gli effetti, essere considerato un “uomo del suo tempo” e, in quanto tale, inscindibile dall’ambiente e dal quadro degli avvenimenti entro i quali si snoda la sua vicenda, umana e intellettuale. Il suo è il tempo in cui “l’impeto dell’anima ignuda, l’abbandono dell’essere a se stesso” e “l’istinto della vita” - “violatore e sopraffattore, tutto certezza e quindi tutto violenza” - hanno preso il sopravvento sulla “menzogna 22 EMILIO GENTILE, Il mito dello stato nuovo dall’antigiolittismo al fascismo, Roma-Bari, Laterza, 1982; Id., Il mito dello Stato nuovo: dal radicalismo nazionale al fascismo, Bari, Laterza, 1999; Id., Le origini dell’ideologia fascista: 1918-1925, Bologna, il Mulino, 1996; Id., Storia del partito fascista, 1919-1922: movimento e milizia, Roma-Bari, Laterza, 1989. 23 LUISA MANGONI, L’interventismo della cultura: intellettuali e riviste del fascismo, Roma- Bari, Laterza, 1974. 24 GABRIELE TURI, Il fascismo e il consenso degli intellettuali, Bologna, il Mulino,1980; Id. (a cura di), Storia dell’editoria nell’Italia contemporanea, Firenze, Giunti, 1997; Id. Ideologia e cultura del fascismo nello specchio dell’Enciclopedia italiana, s.n., 1979, estratto da “Studi storici”, N.1 (1979); Id., Ruolo e destino degli intellettuali nella politica razziale del fascismo, estratto da La legislazione antiebraica in Italia e in Europa: atti del Convegno nel cinquantenario delle leggi razziali, Roma, 17-18 ottobre, 1988.

Anteprima della Tesi di Cesare Maraglio

Anteprima della tesi: Il fascista Paolo Orano, giornalista e primo storico del giornalismo (1919-1945), Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cesare Maraglio Contatta »

Composta da 471 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5114 click dal 08/09/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.