Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Heidegger e l'abitare poetico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 Ma che cosa significa esser capace della morte in quanto morte e morire con- tinuamente se non precorrere risolutamente il proprio nullo fondamento? La nostra interpretazione di «Jäh vermutlich» (il mondo mondeggerà «pro- babilmente in modo repentino», cioè nella risolutezza precorritrice) ci sembra trovare conferma nella poesia di Trakl, raccolta in Unterwegs zur Sprache, di cui ci occupiamo verso la fine del lavoro. Questa poesia però, se da una parte attesta l’Auslegung del non detto in «Jäh vermutlich», dall’altra riapre un di- scorso, introducendo elementi «psicoanalitici» che ci impongono di sgombrare il campo dagli equivoci. Nella radura sgombra, risplenderà il verso di Hölder- lin: «Un segno noi siamo, che nulla indica...». L’altro si manifesta in tal modo, nel chiaroscurare della teoretica. Il metodo della ricerca è quello «fenomenologico», nel senso del «lasciar vedere, mostrando, ciò che si manifesta in se stesso». Abbiamo cioè privilegia- to la lettura diretta dell’opera heideggeriana, piuttosto che l’uso della critica, «ascoltando» i testi anche in lingua originale.

Anteprima della Tesi di Gennaro Senatore

Anteprima della tesi: Heidegger e l'abitare poetico, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gennaro Senatore Contatta »

Composta da 157 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6226 click dal 08/09/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.