Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il franchising internazionale nel settore moda

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il sistema franchising 2 pagamento di una somma di denaro, brevetti, marchi, nome, ditta, insegna e know how. 2 1.2 Lo sviluppo del franchising nel Nord America Da un punto di vista storico si è soliti ricordare che il franchising si è sviluppato, originariamente, negli Stati Uniti per soddisfare le esigenze economico-sociali del periodo detto “della ricostruzione”, seguito appunto negli Stati uniti alla guerra mondiale. Gli avvenimenti del tempo indussero numerose industrie ed operatori commerciali su larga scala, ad estendere le loro attività, nei diversi stati di una neo-confederazione di dimensioni continentali e ciò non con l’impiego di capitale diretto o con l’ausilio di dipendenti subordinati, ma valendosi di agenti viaggiatori, affaristi itineranti, intermediari locali, commercianti ed esercenti disposti a sostenere, con modesti capitali, il successo di nuovi prodotti o riprovati, o sull’affermazione di nomi, marchi e formule 3 . La diffusione di una tecnica distributiva similare a quella oggi nota con il nome di franchising, si deve, però, ad alcune importanti compagnie americane che, verso la fine del diciannovesimo secolo, si trovarono a dover affrontare i numerosi problemi connessi allo smercio dei loro prodotti in aree geografiche sempre più vaste 4 . In sostanza, questo nuovo tipo di contratto, o meglio questa nuova formula di distribuzione, presenta un alto grado di flessibilità, caratteristiche che ne favorirono la diffusione nel periodo intercorrente tra le due guerre mondiali. Proprio tali caratteristiche portarono il franchising al successo nei confronti dell’allora diffuso fenomeno del succursalismo 5 , cioè di quella formula distributiva che vede il produttore rimanere proprietario dei singoli punti vendita, la cui gestione è affidata ad un soggetto, non imprenditore, e salariato dal medesimo produttore. 2 Frignani A., Il franchising, Utet, Torino, 1990 3 Bacchini F., Le nuove forme speciali di vendita ed il franchising. Cedam, Padova, 1999, p. 225 4 Amoroso M., Bonani G., Gli aspetti di marketing, Maggioli Editori, Rimini, 1996, p. 16 5 Fauceglia G., Il franchising. Profili sistematici e contrattuali. Giuffrè, Milano, 1988

Anteprima della Tesi di Maria Rosaria Lagrasta

Anteprima della tesi: Il franchising internazionale nel settore moda, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Maria Rosaria Lagrasta Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10074 click dal 08/09/2004.

 

Consultata integralmente 58 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.