Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli ETF in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Gli ETF in Italia 15 Companies’ Index) era pari al 30.3%, questa semplice statistica permette di cogliere l’entità del problema e di intuire come anche una piccola differenza nei pesi può determinare una differenza significativa dei rendimenti complessivi. Lo stesso problema si presenta con riferimento a eventuali bias settoriali tra la media dei fondi a gestione attiva e fondi indice. 5) Efficienza del mercato Per sottolineare questo punto è utile accennare brevemente al concetto di efficienza. Un mercato si dice efficiente quando i prezzi riflettono totalmente tutta l’informazione disponibile. ξ Un mercato è efficiente in senso “debole” se i prezzi delle azioni incorporano correttamente tutta l’informazione che può essere desunta analizzando i dati di mercato come i prezzi storici o il volume degli scambi. In altri termini un mercato è efficiente in senso debole se i prezzi seguono un “random walk”, perciò i movimenti futuri dei prezzi non possono essere previsti analizzando quelli passati: uno stock picking basato sugli andamenti passati del titolo non dà risultati consistentemente superiori ad una stock selection totalmente casuale. Matematicamente: P t =P t-1 + Rendimento atteso + Errore casuale t Il prezzo in t è uguale alla somma del prezzo dell’ultima osservazione, del rendimento atteso sull’azione e di una componente casuale. Il rendimento atteso è funzione del rischio relativo all’azione, mentre la componente casuale è dovuta all’arrivo di nuova informazione; tale componente ha valore atteso pari a zero e il suo valore in un periodo non è collegato al suo valore nei periodi precedenti.

Anteprima della Tesi di Graziano Ancora

Anteprima della tesi: Gli ETF in Italia, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Graziano Ancora Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5526 click dal 08/09/2004.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.