Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Montagna del Sole: proposte per la destagionalizzazione del turismo e la valorizzazione del promontorio del Gargano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 1.2. Il Programma Operativo Regionale (P.O.R.) In Puglia, ad eccezione del Programma Operativo Regionale, non si riscontrano strumenti di rilievo per la pianificazione o la programmazione a livello di area vasta; in particolare per il Gargano, solo pochi comuni, i più piccoli, si sono dotati di uno strumento urbanistico generale, e l'unico strumento a livello territoriale è costituito dal Piano di Sviluppo Socio-economico della Comunità Montana del Gargano. Non sono stati predisposti Piani Territoriali di Coordinamento, né a livello provinciale né per il Parco del Gargano; gli unici strumenti di riferimento riguardano le normative nazionali, regionali e comunitarie e le direttive del P.O.R. per il periodo 2000-2006. Il Programma Operativo Regionale rappresenta il più importante strumento di attuazione delle politiche di sviluppo in molteplici campi a livello regionale; è predisposto dalle Regioni sulla base delle indicazioni del Programma Operativo Nazionale (P.O.N.) del Programma di Sviluppo per il Mezzogiorno (P.S.M.), per le regioni del Sud Italia, e del Quadro Comunitario di Sostegno (Q.C.S.) e può contare, per la sua realizzazione, sui Fondi Strutturali stanziati dall'Unione Europea, su investimenti da parte dello Stato, e su capitali privati. I riferimenti alla Programmazione per lo Sviluppo del Mezzogiorno (P.S.M.) In linea con le prescrizioni comunitarie, attraverso un processo di partenariato istituzionale ed economico-sociale ed il confronto tra Amministrazioni Centrali, Regionali ed Autonomie Locali sono stati definiti obiettivi specifici e programmi per l’utilizzo dei Fondi Strutturali per il periodo 2000-2006. All’interno di tali programmi rientrano il P.S.M. ed i relativi P.O.R. Il P.S.M. rappresenta il quadro di riferimento programmatico di tutte le linee di intervento, e sintetizza i principi dei P.O.R.; il suo obiettivo principale e` quello di ridurre il degrado sociale ed il divario di sviluppo tra il nord e il sud del Paese, incentivando l'imprenditoria, il turismo, la creazione di nuova e qualificata occupazione, la valorizzazione delle esportazioni. I punti chiave delle strategie del P.S.M. sono: 1. la sussidiarietà ed il decentramento; 2. il parternariato; 3. la valutazione (monitoraggio dei risultati e degli effetti); 4. la programmazione integrata; 5. la premialità (attraverso specifici criteri di verifica del grado di realizzazione degli obiettivi).

Anteprima della Tesi di Rossella Calabrese

Anteprima della tesi: La Montagna del Sole: proposte per la destagionalizzazione del turismo e la valorizzazione del promontorio del Gargano, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Rossella Calabrese Contatta »

Composta da 293 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3592 click dal 21/09/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.