Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le organizzazioni non governative, le organizzazioni internazionali e la cooperazione allo sviluppo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 Questa caratteristica fa rientrare le ONG nel più vasto insieme del cosiddetto “terzo settore”, anche detto settore del No Profit o del Volontariato. Tale settore comprende, infatti, le organizzazioni caratterizzate da natura giuridica privata, divieto di distribuzione degli utili ed erogazione dei servizi a favore dell’intera collettività e non dei soli membri. Per quanto concerne il finanziamento, le ONG possono ricorrere a varie fonti quali donazioni, sovvenzioni, cofinanziamenti, collette, vendita di beni e di servizi. Esse sono, dunque, in parte dipendenti dai donatori pubblici (Stati e organizzazioni internazionali) e privati, ma proprio la diversità delle fonti di finanziamento è condizione indispensabile per preservare l’identità propria della ONG e garantirne l’indipendenza finanziaria, presupposto per l’indipendenza effettiva. Come già evidenziato, è importante, nonché espressamente richiesto dalle norme internazionali che le riguardano, che le ONG ricevano solo limitati e dichiarati aiuti pubblici. I legami tra ONG e poteri pubblici non si limitano del resto al finanziamento, bensì si estendono all’ambito propriamente operativo. Spesso le ONG lavorano in partenariato con il governo nazionale dello Stato in cui hanno la sede o in cui svolgono la propria attività. Tale relazione può assumere varie forme giuridiche e può essere più o meno formale, ma è un fenomeno sempre più diffuso. Anche fra le ONG e le organizzazioni intergovernative ci sono legami intensi. Numerose ONG godono di status consultivo presso le organizzazioni internazionali più importanti, quali le Nazioni Unite e le loro Agenzie specializzate, il Consiglio d’Europa e l’Unione Europea, e collaborano con loro per il perseguimento delle proprie finalità e per la realizzazione delle proprie attività 22 . 22 Cfr. Cap.II.

Anteprima della Tesi di Raffaella Campanati

Anteprima della tesi: Le organizzazioni non governative, le organizzazioni internazionali e la cooperazione allo sviluppo, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Raffaella Campanati Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10876 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.