Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cooperazione e Competizione nel Trasporto Pubblico Locale: il Caso Metronapoli

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 Le aziende di Trasporto Pubblico Locale 13 Tuttavia, il rischio che i privati non vogliono assumersi non è solo quello di tipo imprenditoriale. A frenare gli investimenti in settori caratterizzati da elevate economie di scala infatti, è sovente il rischio di poter perdere il controllo dell’impresa. In pratica, nei settori con queste peculiarità si dovranno sostenere investimenti cui difficilmente potrà far fronte un unico soggetto né, probabilmente, potranno essere coperti con il solo ricorso all’autofinanziamento, almeno nei primi anni di vita dell’impresa. In simili circostanze pertanto, si renderà necessario ricorrere oltre che al capitale di credito, anche alla ricerca di nuovi soci: ed è proprio questa seconda forma di finanziamento che maggiormente si vuole evitare, proprio perché può comportare il rischio della perdita del controllo sull’impresa. Questo fenomeno, va fatto risalire al tipo di strutture private di controllo prevalenti nel nostro paese, strutture il cui vertice è costituito da ristretti ambiti familiari (vedi il gruppo FIAT di proprietà della famiglia Agnelli) che subordinano la raccolta di capitale di rischio sul mercato, all'esigenza di poter mantenere nel tempo il controllo delle imprese finanziate. Il carattere di socialità delle aziende pubbliche, viene ravvisato nel fatto che il servizio deve essere disponibile in eguale misura per tutti membri della comunità (BUCHANAN, 1974; p. 63); inoltre, lo stesso servizio pubblico deve essere allestito con caratteri di uniformità ed omogeneità all’interno della collettività (BACCARANI, 1995; p. 108).

Anteprima della Tesi di Fabio Musella

Anteprima della tesi: Cooperazione e Competizione nel Trasporto Pubblico Locale: il Caso Metronapoli, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Musella Contatta »

Composta da 328 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2684 click dal 17/09/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.