Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Floriterapia Olistica- I fiori di Bach per il naturopata RIZA

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Gmpsjufsbqjb!Pmjtujdb!ej!Djo{jb!Bo{fmmpuuj! ! ! - 9 - Da questo punto di vista riteniamo che la floriterapia sia in sé una disciplina completa ad azione olistica sullo psico-soma e che possa essere considerata come terapia d'elezione nel percorso di guarigione "psicosomatico". Uno tra i più grandi floriterapeuti dei nostri giorni, Ricardo Orozco, da anni studia i Principi Transpersonali racchiusi nei fiori di Bach. Secondo Orozco, ogni essenza floreale racchiude in se' "l'essenza dell'essenza": un archetipo, una lezione che l'uomo deve imparare. Ad esempio, il rimedio floreale Impatiens incarna l'archetipo di "ritmo accelerato" che può estendersi, grazie all'approccio psicosomatico, non solo al temperamento impaziente di un individuo che poco tollera il ritmo altrui troppo lento ma analogamente ad ogni manifestazione corporea che "in chiave simbolica" esprime lo stesso archetipo di ritmo accelerato: tachicardia, tachipnea, etc... Grazie a questa interpretazione sull'azione olistica dei rimedi si riescono a comprendere alcune delle guarigioni operate da Edward Bach utilizzando l'azione terapeutica del rimedio floreale su manifestazioni fisiche. Noto, per gli studiosi di floriterapia è la guarigione dell'elettricista 3 raccontato dallo stesso Edward Bach. In quel caso il paziente stava collegando dei fili elettrici e avuto un incidente rimase folgorato ad una mano. Bach curò la mano che appariva "come morta" con Clematis, che incarna l'archetipo del "svegliare dal sonno", ne curò il tremore con Scleranthus che incarna l'archetipo della stabilità e dell'equilibrio. Questo caso riportato come esempio dimostra che Edward Bach era ben consapevole dell'azione olistica dei rimedi sull'intero psico-soma e non solo su una sua componente. Il sintomo organico o il disagio emotivo esprimono "lo stesso senso", il bisogno di riaccordare le frequenze vibrazionali di un archetipo non compreso, da integrare. Il corpo, le emozioni e la mente sono la stessa cosa e parlano lo stesso linguaggio: quello degli archetipi. I cambiamenti resi possibili dalle essenze floreali interessano l'intero psico- soma. L'estensione dell'attività di azione della floriterapia da una sfera solo mentale- psichica ad una psicosomatica apre il campo ad una svariata gamma di applicazioni della floriterapia sul corpo. "Il corpo come tempio", come luogo dove accadono i riti dell'anima è il messaggio che permea tutte le tecniche corporee utilizzabili dal floriterapeuta olistico: dal massaggio con i fiori di Bach, alla danza terapeutica con i fiori, dalla distensione immaginata e agita, alla tecnica dei mudra, come si vedrà diffusamente in seguito. 3 WEEKS N.- La vita e le scoperte di Edward Bach, GUNA, 1996

Anteprima della Tesi di Cinzia Anzellotti

Anteprima della tesi: Floriterapia Olistica- I fiori di Bach per il naturopata RIZA, Pagina 5

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Facoltà: Scuola di Naturopatia

Autore: Cinzia Anzellotti Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12612 click dal 17/09/2004.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.