Skip to content

Erminio Macario - i film prodotti da Luigi Rovere

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 <<Risale a quei tempi l’invenzione della maggior parte dei cosiddetti “trucchi cinematografici” e Sennet si appropriò subito di questa grande capacità del cinema di mentire: il referente primario del mito divenne la contraddizione, il sogno, l’assurdo>> 19 . La comicità dei film di Mack Sennet si basa su tre elementi principalmente: abbiamo già accennato all’uso ripetitivo e assillante delle gags e ad un ritmo decisamente accelerato, il terzo punto è l’uso continuo della caricatura. I suoi personaggi sono tutti caratteri eccessivi, il loro volto, il loro modo di muoversi, i loro gesti sono sempre oltre il limite, sopra le righe. <<La connotazione era, prima che comportamentistica, somatica in senso lato: trucco e abbigliamento erano in funzione di una caratterizzazione estrema e sempre sulla strada del grottesco. L’elemento base era l’accentuazione dell’anomalia fisica: un grosso naso, gli occhi strabici, i baffi spropositati, la grassezza>> 20 , delle vere e proprie maschere estrapolate, loro sì, dalla tradizione teatrale. E come tutte le maschere anche i personaggi di Sennet esistono solo in funzione del ruolo che svolgono, hanno certe caratteristiche perché dovranno comportarsi in un certo modo trovandosi in determinate situazioni. Addirittura saranno sempre schiacciati dalle situazioni che li circondano, si troveranno ogni volta in difficoltà impossibili, per loro, da superare, in avvenimenti più grandi di loro. E quando, non certo per merito loro, stanno per venirne fuori, ecco che qualcosa li risucchierà di nuovo al centro dell’intreccio comico ed il circolo si chiuderà per ripetersi quasi all’infinito in maniera ossessiva. Il cinema di Sennet è stato definito addirittura apocalittico, un continuo precipitare di avvenimenti di per sé banali in situazioni enormemente sproporzionate. Il tutto finisce per creare una situazione di disagio tanto che <<il riso diventa un riso isterico, insieme “meccanismo di difesa” e propria condanna. Anziché forma di liberazione diventa un’ulteriore forma di rimozione come affermazione isterica di una rimozione già effettuata>> 21 , una sorta di fuga da una realtà insostenibile. In una situazione per molti versi simile a quella dei personaggi di Sennet si trova in tutti i suoi film Buster Keaton, una delle prime “maschere” del cinema. Gli intrecci in cui lo sfortunato Buster si trova invischiato rispecchiano però con maggior precisione quelli della commedia. È di nuovo Cremonini a ricondurre l’articolazione narrativa dei film di Buster Keaton ai tre movimenti classici della commedia. Si parte da una situazione narrativamente instabile, creata da un equivoco che apre la logica drammatica della vicenda. Questo equivoco prevede l’inserimento del personaggio in una situazione a lui non pertinente, una situazione che non gli appartiene e dalla quale non è in grado di districarsi con i suoi mezzi. Il protagonista diventa un puro oggetto tra gli oggetti, coinvolto nel meccanismo della narrazione. Siamo di nuovo al personaggio insociabile di Bergson. Il secondo movimento prevede lo sviluppo sempre più complicato della vicenda, la situazione originaria, già instabile di per sé, diventa sempre più complessa attraverso le gags e lo sviluppo narrativo. La maschera Keaton mantiene il suo ruolo e si lascia trascinare senza reagire, anche perché non ne è in grado, nell’intreccio della vicenda. 19 Giorgio Cremonini, Il comico e l’altro, cit. , p. 49. 20 Ivi, p. 50. 21 Ivi, p. 57.
Anteprima della tesi: Erminio Macario - i film prodotti da Luigi Rovere, Pagina 9

Preview dalla tesi:

Erminio Macario - i film prodotti da Luigi Rovere

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Gabriele Farina
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Franco Prono
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 172

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

avanspettacolo
carlo borghesio
cinema
comico
commedia
de laurentis
fellini
film
isa barzizza
macario
metz e marchesi
nino rota
produzione
rita pavone
rivista
rovere
steno
teatro
torino
umorismo
wanda osiris

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi