Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La flessibilità del mercato del lavoro italiano. Profili giuridici ed effetti socio-economici.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

sul tasso generale di disoccupazione” 17 . Affermazioni queste che nascono da analisi bivariate e multivariate condotte dalla stessa OCSE in vari Paesi, che vanno, tuttavia, considerate con estrema prudenza a causa della quasi totale assenza di correlazioni nette tra i vari parametri considerati 18 . La stessa prudenza che ha accompagnato gli autori delle (poche) ricerche volte a fornire un’evidenza empirica sulle correlazioni tra dinamiche dimensionali delle imprese e regolamentazione sulla protezione dei lavoratori permanenti. La complessità della legislazione sul lavoro, unita a fattori esogeni difficilmente rilevabili, non consente, infatti, di isolare agevolmente l’influenza che la variabile rappresentata dalla tutela reale dei lavoratori esercita sul comportamento delle imprese in prossimità della soglia dei 15 dipendenti. Sebbene la letteratura empirica incontri forti difficoltà nel fornire in questo ambito un quadro esauriente, le analisi condotte negli ultimi anni da vari studiosi consentono quantomeno di trarre importanti approssimazioni sull’argomento in esame, che portano ad escludere l’equazione che mette in relazione le restrizioni ai licenziamenti e l’occupazione. Equazione che viene esclusa, peraltro, anche a livello teorico. Da quest’ultimo punto di vista merita di essere segnalato lo schema teorico elaborato dal Servizio Studi della Banca d’Italia 19 , che ipotizzando la presenza di salari fissi e domanda esogena (equilibrio parziale) esamina la domanda di lavoro di 2 imprese rappresentative di 2 Paesi identici in tutti gli aspetti, eccetto quello relativo alle restrizioni ai licenziamenti. 17 OECD, Employment Outlook, Parigi, giugno 1999. 18 Cfr. P. Minguzzi, Deregolazione del mercato del lavoro e occupazione: i nuovi dubbi dell’Ocse, in www.ipielle.emr.it. 19 F. Schivardi, Rigidità nel mercato del lavoro, disoccupazione e crescita, in Banca d’Italia – Temi di discussione del Servizio studi, n. 364, dicembre 1999. IX

Anteprima della Tesi di Gianluca Cocco

Anteprima della tesi: La flessibilità del mercato del lavoro italiano. Profili giuridici ed effetti socio-economici., Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gianluca Cocco Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 18766 click dal 20/09/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.