Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo delle Organizzazioni Non Governative nel sistema del Tribunale Penale Internazionale per i crimini commessi nel territorio dell'ex Jugoslavia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I – Le ONG e l’Ordinamento internazionale 15 terzo” 13 . Se infatti l’intervenente deve dimostrare che il suo interesse nella lite (o alla cosa oggetto della lite) è diretto, oltre che personale, tale cioè da determinare una sua perdita o un suo guadagno nel caso di sentenza rispettivamente sfavorevole o favorevole; per l’Amicus è sufficiente essere portatore di un più generale interesse, quale il desiderio di proteggere l’interesse pubblico o quello di una persona non rappresentata, la volontà di prevenire un processo collusivo o quello di indicare (o impedire) un eventuale errore della Corte. Inoltre, a volte questo tipo di intromissione può rappresentare l’unico modo consentito per poter prendere parte ad un procedimento giudiziario 14 . L’intervenire in qualità di Amico della Corte presenta, tuttavia, anche alcuni svantaggi, quali l’impossibilità di controllare la direzione o la gestione della causa, di esibire delle prove, di interrogare i testimoni; ma il limite maggiore risiede forse nel fatto che la loro partecipazione è subordinata all’espressa autorizzazione della Corte. Solo più di recente (con l’istituzione di Tribunali internazionali che si occupano della tutela dei diritti umani) le ONG hanno saputo e potuto prender parte a questo processo formativo in un modo diverso e talvolta più incisivo: nell’ultimo decennio, ad esempio, oltre che a partecipare come Amici della Corte, esse hanno esercitato la loro influenza nel percorso necessario alla stessa creazione di questi Organismi giurisdizionali internazionali. La recente nascita di una Corte Penale Internazionale permanente, ad esempio, deve molto alla mobilitazione a carattere pressoché generale delle ONG impegnate nella tutela dei Diritti Umani. Non sempre però, come vedremo in relazione ai fatti di Timor Est, le richieste delle Organizzazioni Non Governative sono state accolte ed i loro sforzi sono andati a buon fine. 13 Cfr. SHELTON D.; The participation of Nongovernmental Organizations in International Judicial Proceedings, in The American Journal of International Law, vol. 88, n. 4, 1994; p. 611. 14 Alcune Corti internazionali prevedono, ad esempio, che solo gli Stati possano essere parti di un procedimento di risoluzione di una lite.

Anteprima della Tesi di Georgia Bertagna Libera

Anteprima della tesi: Il ruolo delle Organizzazioni Non Governative nel sistema del Tribunale Penale Internazionale per i crimini commessi nel territorio dell'ex Jugoslavia, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Georgia Bertagna Libera Contatta »

Composta da 260 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3202 click dal 21/09/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.