Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Agenti cognitivi incorporati. La prospettiva dei sistemi dinamici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 sugli agenti autonomi, dell’intelligenza artificiale e della psicologia sociale 2 . L’ipotesi dinamica (ID) rappresenta l’elemento essenziale che unifica gli approcci dinamici. Essa si esprime nel semplice slogan, gli agenti cognitivi sono sistemi dinamici. L’ID contende all’ipotesi computazionale lo status di “legge di struttura qualitativa” riguardante la natura della cognizione. 1.2 Sistemi, computer digitali e sistemi dinamici Un passaggio critico nell’articolazione dell’ID consiste nello stabilire, in modo ragionevolmente preciso anche se flessibile, ciò che sono i sistemi dinamici. Innanzi tutto si possono distinguere i sistemi dinamici dai computer digitali come differenti tipi di sistemi. 1.2.1 Sistemi Per sistemi s’intendono gli insiemi di varabili interdipendenti. Una varabile è semplicemente un’entità che può mutare, vale a dire può trovarsi in differenti stati in tempi diversi. Le variabili sono interdipendenti quando il 2 Esempi: neuroscienze cognitive (Amit, 1989; Babloyantz &Lourenco, 1994; Cohen,1992; Gukenheimer, Gueron, & Harris –Warrik, 1993; Mpitsos, in preparazione; Sarda & Freemana, 1987); psicofisica (Gregson, 1995); percezione (Bingham, RosenBlum & Schimdt, incorso di stampa; Grossberg & Rudd, 1992; McClelland & Rumelhart, 1981; Port, Cummins, & McAuley, 1995); controllo motorio (Bullock & Grosseberg, 1998; Saltzman, 1995; Turvey, 1990); psicologia dello sviluppo (Smith & Thelen, 1993); psicologia cognitiva (Busemeyer & Townsend, 1993; Grossberg & Gutowski, 1987; Gorsseberg & Stone, 1986; Leven & Levine, 1996; Tabor, Juliano, & Tanenhaus, 1996); robotica situata e ricerca sugli agenti autonomi (Beer, 1995; Cliff, Harvey, & Husbands, 1993; Smithers, 1994); intelligenza artificiale (Jaeger, 1996; Pollack, 1991); psicologia sociale (Kaplowitz & Fink, 1992; Vallacher & Nowak, 1993); psicologia ecologica (Kugler, Kelso, & Turvey, 1980, 1982; Turvey & Carello, 1995); sinergetica (Haken & Stadler, 1990); morfodinamica (Petitot, 1985; Thom, 1983; Wildegen, 1982). Port & van Gelder è un esempio rappresentativo dell’approccio dinamico.

Anteprima della Tesi di Alberto Vicario

Anteprima della tesi: Agenti cognitivi incorporati. La prospettiva dei sistemi dinamici, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alberto Vicario Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1266 click dal 23/09/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.