Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politiche dell'immigrazione, modelli d'integrazione e prospettive interculturali in Provincia di Varese

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Tabella 2 ITALIA. Stima della popolazione straniera regolare in Italia all'inizio del 2003 1.512.324 Soggiornanti stranieri a qualsiasi titolo presenti in Italia al 1.1 2002 82.000 Ipotesi di nuovi permessi sfuggiti alla registrazione del Ministero dell'Interno in quanto inviati successivamente dalle questure e recuperati a distanza di tempo dall'ISTAT (6%) 230.000 Minori non registrati nell'Archivio di soggiorno in quanto riportati sul permesso di soggiorno dei genitori 1.824.000 Popolazione straniera regolare all'inizio del 2002 Stima incremento popolazione straniera tra il 2002 e il 2003 45.000 Nati stranieri in Italia nel 2002 più minori venuti a carico di familiare e non conteggiati tra i permessi un 120.000 Stima incremento medio complessivo 600.000 Immigrati che hanno presentato istanza di regolarizzazione conteggiando una volta sola quelle riguardanti la stessa persona) 2.469.324 POPOLAZIONE STRANIERA REGOLARE ALL'INIZIO DEL 2003 FONTE: Dossier Statistico immigrazione Caritas/Migrantes. Stima su dati del Ministero dell'Interno L’Italia è un paese d’immigrazione policentrica, è propriamente un modello sui generis per l’estrema diversificazione delle nazionalità di provenienza. Si contano ben 191 stati! Le ragioni sono innanzitutto di carattere geografico. L’Italia costituisce un vero e proprio crocevia per i flussi provenienti dall’Africa, sia settentrionale che sub-sahariana, e dall’Europa Balcanica da dove giungono anche molti cittadini dell’estremo oriente. Poi ci sono altre ragioni di tipo culturale che spiegano alcuni insediamenti di alcune nazionalità in alcune aree geografiche della penisola o specifici settori lavorativi. Ma ci sono delle aree di provenienza privilegiate? Negli ultimi anni si sono stabilizzate 6 nazionalità precise che mantengono la loro presenza al di sopra delle 50.000 unità: Marocco, Albania, Romania, Filippine, Cina Popolare e Tunisia.(vedi Tab. 3).

Anteprima della Tesi di Carlo Tognola

Anteprima della tesi: Politiche dell'immigrazione, modelli d'integrazione e prospettive interculturali in Provincia di Varese, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Carlo Tognola Contatta »

Composta da 238 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6535 click dal 29/09/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.