Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Orientamenti giurisprudenziali in tema di revocatoria fallimentare delle rimesse bancarie

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 B) Stando ad un’altra corrente giurisprudenziale 23 la revocatoria non può essere contrastata dalla prova dell’ignoranza della qualità di imprenditore commerciale, perché una siffatta prova, quand’anche venisse fornita, sarebbe del tutto irrilevante, essendo la qualità di imprenditore commerciale, nella revocatoria fallimentare, assistita da una presunzione assoluta. A questo proposito, bisogna segnalare un recente orientamento della Corte di legittimità 24 secondo cui sarebbe irrilevante accertare se della qualità di imprenditore commerciale fosse consapevole la parte convenuta in revocatoria al tempo della conclusione dell’atto impugnato, in quanto si tratterebbe di atteggiamento soggettivo non compreso tra i requisiti occorrenti per l’accoglimento della domanda revocatoria. C) Secondo una terza opinione 25 , la qualità di imprenditore commerciale del soggetto che ha compiuto l’atto impugnato è un autonomo presupposto della revocatoria fallimentare e, come tale, deve essere necessariamente presente al momento del compimento dell’atto. Affinché l’atto sia assoggettabile a revocatoria fallimentare, è, quindi, necessario che il curatore provi la sussistenza di tale presupposto. Ciò anche quando la conoscenza dello stato di insolvenza è presupposto con una presunzione iuris tantum 26 . 23 V. Trib. Napoli, 11 aprile 1968, in Dir. fall., 1968, II, 607; Trib. Roma, 30 novembre 1974, in Giur. comm., 1975, II, 467; App. Firenze, 16 settembre 1971, in Giur. tosc., 1971, 349. 24 Cass., 12 gennaio 1999, n. 242, in Fallimento, 1999, 563 e Cass., 7 febbraio 2000, n. 1317, in Fallimento, 2000, 1273. 25 Trib. Milano, 18 dicembre 1961, in Mon. trib., 1962, 1899; Trib. Milano, 13 marzo 1963, in Mon. trib., 1965, 198; Trib. Firenze, 1 giugno 1970, in Giur. tosc., 1971, 765; Trib. Napoli, 30 aprile 1976, in Dir. fall., 1976, II, 632. 26 V. Trib. Torino, 2 giugno 1993, in Giur. it., 1993, I, 2, 761.

Anteprima della Tesi di Marco Francesco Sommariva

Anteprima della tesi: Orientamenti giurisprudenziali in tema di revocatoria fallimentare delle rimesse bancarie, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marco Francesco Sommariva Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4160 click dal 29/09/2004.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.