Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Discrezionalità fiscale in una unione monetaria. Il caso dell'Unione Monetaria Europea

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

IL RUOLO DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI DI UNA UNIONE MONETARIA 1.Interdipendenza, gioco e trade-off tra cooperazione e conflitto. L’inserimento in un contesto di interdipendenza è estremamente rilevante dal punto di vista di un singolo governo che deve effettuare delle scelte di politica economica. Infatti decisioni prese autonomamente posso- no rivelarsi non efficienti e anche non efficaci per il paese interessato, poichØ non tengono conto degli effetti incrociati che si vengono a creare con l’inte- razione delle politiche degli altri governi. L’interdipendenza del sistema internazionale, e il legame ancor piø stretto tra paesi membri di una unione monetaria, è riconducibile al cosiddetto problema dello n-esimo paese: in sostanza, al fatto che si possano internalizzare le esternalità tramite una qualche forma di cooperazione, preferibile all’azione unilaterale. In proposito va peraltro sottolineato come spesso risulti complesso e difficile lo stringere accordi e ancor piø il mantenerli (cioè non agire da free-rider)

Anteprima della Tesi di Lidia Filippi

Anteprima della tesi: Discrezionalità fiscale in una unione monetaria. Il caso dell'Unione Monetaria Europea, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Lidia Filippi Contatta »

Composta da 188 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2567 click dal 08/10/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.