Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli uffici stampa delle pubbliche amministrazioni

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

20 2. Il diritto all’informazione. In particolare: il diritto ad essere cittadini informati Negli ultimi anni si è sempre più fatta strada una concezione molto ampia del diritto all’informazione, che comprende il diritto inteso come diritto di informare, di informarsi e di essere informati. Si parla cioè di un diritto di diffondere informazioni, diritto di cercare informazioni e diritto di ricevere informazioni. Per una amministrazione aperta, trasparente e “condivisa”, secondo l’immagine fornita da Arena 16 , cioè fondata sulla collaborazione tra amministrazione e cittadini, il diritto all’informazione costituisce una sorta di pre-condizione all’espressione del diritto di cittadinanza, inteso come partecipazione consapevole e informata al processo decisionale pubblico. Ma esiste, per le pubbliche amministrazioni, un dovere di raccogliere, elaborare e dunque diffondere informazioni, un dovere che garantisca al cittadini piena partecipazione alla vita democratica? Il diritto all’informazione, da cui poi far scaturire un dovere per le pubbliche amministrazioni ad informare, non è sempre stato interpretato secondo questa triplica accezione. Una prima traccia di questo significato si rinviene nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, firmata a New York nel 1948, che riconosce all’articolo 19 ad ogni individuo “il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto a non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo alle frontiere”. La nostra Costituzione, invece, non tutela esplicitamente il diritto all’informazione inteso come risvolto passivo della libertà di informazione. L’articolo 21 della Costituzione, infatti, tutela il diritto di espressione ma 16 ARENA G., Introduzione all’amministrazione condivisa, in N. GRECO e P. BIONDINI (a cura di), Diritto e amministrazione pubblica nell’età contemporanea, Roma 2001

Anteprima della Tesi di Stefania Pinna

Anteprima della tesi: Gli uffici stampa delle pubbliche amministrazioni, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Stefania Pinna Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3603 click dal 23/11/2005.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.