Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Experiential marketing. Un'esperienza nel settore dell'arredamento.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

eXPeriential marketing con un produttore di fascia bassa come IKEA, ma solo con altri produttori di fascia medio-alta. Attraverso quest'ottica quindi, i concorrenti vengono individuati attraverso una modalità molto precisa, principalmente attraverso categorie di prodotti chiaramente definite. 1.5.3 I consumatori sono esseri razionali Fino ad ora, il processo decisionale dei consumatori è stato visto come la soluzione di un problema più o meno complesso di problem solving, ovvero è stato visto come un’”azione ponderata e ragionata intrapresa al fine di provocare la soddisfazione di un bisogno” (Engel, 1994). Questa azione, secondo la teoria tradizionale, si svolge attraverso quattro passaggi chiave. 1 - Il riconoscimento del bisogno. Il consumatore percepisce I' esistenza di un gap tra il suo stato ideale (situazione con il bisogno soddisfatto) e il suo stato attuale. Consapevolezza attraverso la quale nasce la motivazione per ridurre stato di tensione (insoddisfazione) che si è venuto a creare attraverso l'acquisto. 2 - La ricerca delle informazioni. Una volta riconosciuta l'esistenza dello - 8 - Figura n. 2 Rappresentazione grafica di alcuni prodotti (fonte: Pietroni, 1999, p.110)

Anteprima della Tesi di Andrea Ruffini

Anteprima della tesi: Experiential marketing. Un'esperienza nel settore dell'arredamento., Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Ruffini Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8639 click dal 11/10/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.